Oggi che il mal tempo imperversa su tutta Italia, piove, il cielo e’ plumbeo e l’estate sembra finita, quale miglior argomento degli occhiali da sole?  🙂

Ma d’altronde gli occhiali da sole non vengono solo indossati per ragioni pratiche, ma sono un complemento necessario per rifinire certi look.

Gli occhiali da sole sono un ottimo strumento utile a valorizzare , soprattutto se si sceglie la montatura che complementi il viso, e possono incredibilmente far aumentare la propria autostima.

Indossando un bel paio di occhiali da sole ci si sente un po’ divi di Holliwood, e secondo lo stile possono fare apparire misteriosi, bizzarri, chic, intelettuali. Una sorta di maschera che facilmente puo’ farci interpretare una parte diversa in diverse occasioni e con differenti look.

La vera ragione per cui scrivo quest’articolo “fuori stagione” e’ l’espressa richiesta di un nostro giovane  lettore Gabriele, che a dire il vero e’ da tempo che lo aspetta (piano piano accontentero’ tutte le vostre richieste, non pensate che me ne sia dimenticata)

Non parlo oggi, di aspetti tecnici quali come trovare una montatura in base alla forma del viso,  in quanto credo che avete gia’ parecchio  da leggere con la prima lezione del minicorso ” Colore e Abbigliamento Maschile”. Faro’ solo una panoramica su quelle che a mio avviso sono montature maschili evergreen, classiche, che non passano mai di moda, ispirandomi a occhiali da sole da uomo diventati icone e must have a seguito di  alcuni film cult.

Alcuni esempi di occhiali da sole  da  tenere in considerazione, quando dovete acquistarne un paio  ma siete confusi dalle troppe proposte di moda. Come sempre io consiglio di evitare di farsi prendere troppo la mano dai Trend del momento ed investire invece  su un buon occhiale che,  finche’ non lo dimenticate da qualche parte,  vi  potra’ far compagnia per molte estati e molti look, e soprattutto che  salvaguardi la salute dei vostri occhi.

ESEMPIO 1: IL CASO THOMAS CROWN (1968)

stile uomo occhiali da sole Grandiosa l’interpretazione di Steve Mc Queen.  Cool e Chic con questi  Persol 714 dalle lenti blu. Il blu con sfumature calde  era uno dei colori che maggiormente valorizzavano Steve in fatti guardate come questi occhiali si fondono bene con i colori dell’abbigliamento e i colori dello stesso Steve.

ESEMPIO 2:  QUANTUM OF SOLACE (2008)

A partire dal film  Goldeneye: Al Servizio del Male – James Bond –  ha indossato generalmente occhiali Persol ma in Quantum of Solace ha scelto Tom Ford . Daniel Craig indossa occhiali Tom Ford Aviator TF108 con lenti blu su montatura  semi opaca in Rodio.  Gli occhiali sono venduti con una speciale custodia che riporta il logo di James Bond. Esiste una versione anche in marrone. Credo che non si trovino piu’ in commercio, l’unica probailita’ e’ provare su Ebay.com

ESEMPIO 3: CASINO ROYALE (2006) asfdgm,

Daniel Craig indossa  2 diversi modelli di Persol durante il film. All’inizio un paio con montatura in metallo – Persol 2244 . Nella seconda parte, dopo aver affrontato numerose avventure, James cambia modello e passa a Persol 2720. Il matrimonio tra la Persol e James Bond e’ stato celebrato con i Persol 2720 Limited edition. I Persol 2720 colore 24/31 sono stati personalizzati  con la firma – Casino Royale Limited Edition –  e con una speciale custodia  con logo James Bond 007, il tutto contenuto in una preziosa scatola nera  griffata da logo e tema. Questa Limited Edition  (solo 200 pezzi) disponibili esclusivamente al Persol Store di Los Angeles, naturalmente e’ introvabile. La versione normale e’ invece ancora in commercio

ESEMPIO 4 : LE IENE (1992)

asfsdghh Tim Roth indossa un paio di Ray-Ban 3016 Club Master. Montatura browline, una montatura molto in voga negli anni 50-60 specialmente negli States, che prende il nome dal fatto che la parte superiore ricorda la curva del sopracciglio che incornicia l’occhio.

ESEMPIO 5 : PROVA A PRENDERMI ( 2002) gfvdj,ugt,opùòli

RAYBAN rb2140 per Leonardo di Caprio. Una montatura in tartaruga a forte contrasto, non facile da indossare, ma se siete un tipo alla Di Caprio potete sicuramente farlo.

ESEMPIO 6. THE KINGDOM (2007 )

asjjgdriojnl-

Jamie Fox sara’ anche ricordato per la sua interpretazione nel look  (e occhiali) di Ray Charles. In versione nettamente  più aggressiva nel film The Kingdom sfoggia un paio di  Michael Kors S110  in tonalità calde.

ESEMPIO 7: MAN IN BLACK  (1997)

stile occhiali da uomo

Will Smith indossa Ray-Ban RB 2030 Predator . Tommy Lee Jones indossa gli stessi occhiali da sole in questo film e nel sequel Men in Black II.  La Ray-Ban ha avuto un incredibile aumento delle vendite di questi occhiali a seguito della popolaritàdi questi film. I Ray Ban Predator possono essere acquistati con telaio opaco o lucido.

 

ESEMPIO 8: RISKY BUSINESS – FUORI I VECCHI I FIGLI BALLANO (1983)

fhdjztjtttz

Capelli arruffati e sorriso stampato da milioni di dollari in questo film che ha messo in luce Tom Cruise, Tom  indossa  un paio di Rayban Wayfarers neri.  Occhiali cult degli anni 80 il cui ritorno e’ parte imputabile a Tom.  I Wayfarers di allora non riportavano la scritta Rayban sulla stanghetta e sulla lente come adesso, ma solo un simbolino a forma di “diamante” davanti e di lato (vedi vecchio modello)

ESEMPIO 9: TOP GUN (1986)

fbfjijbrj< <- Di nuovo Tom indossa un paio di Aviators Ray-Ban 3025 Occhiali simili sono indossati anche da altri interpreti del film; l’esatto colore dei RayBan indossati da Tom e’ sconosciuto, ma probabilmente sono con montatura dorata e lenti grigio-verdi

ESEMPIO 10: MISSION IMPOSSIBLE II

yjfmkhc,h,, v

Tom Cruise indossa i famosi occhiali da sole Oakley Romeo all’inizio del film.  Questi occhiali nel film contengono una presentazione audio e video della missione da compiere. Purtroppo per lui,  questi occhiali hanno un dispositivo di auto distruzione e quindi Tom e’ costretto a gettarli via prima che esplodano.

QALCHE REGOLA DA RICORDARE

Togliete gli occhiali da sole quando siete in trattativa. Guardare qualcuno negli occhi e’ una parte importante della comunicazione. Tenere gli occhi nascosti da lenti scure, e’ come voler nascondere qualcosa di poco chiaro all’altra persona. Se vi trovate all’aperto, scegliete un posto all’ombra, in modo che l’interlocutore vi possa guardare negli occhi.

Scegliete montature che riflettano la vostra professionalità.  Evitate di indossare colori particolarmente stravaganti e scegliete una montatura nera o tartaruga o metallo  per la giornata lavorativa.

Non usate le lenti degli occhiali come specchio. Resistete alla tentazione di specchiarvi nelle lenti altrui per guardarvi i capelli o i denti.

Levate  gli occhiali da sole al chiuso. Almeno che non abbiate problemi o fastidi  agli occhi, gli occhiali da sole non devono essere portati all’interno di luoghi chiusi.  Informate il vostro interlocutore della ragione per cui siete costretti a tenerli anche al chiuso.

Prendetevi cura degli occhiali come fossero un bel paio di scarpe. Puliteli spesso. Un paio di lenti unte o sporche possono far crollare qualsiasi look stupendo.

Non usate gli occhiali da sole come accessori da capelli.  Se siete fuori e indossate un paio di occhiali da sole  ed entrate  al market per acquistare qualcosa, portare  gli occhiali sulla testa può essere pratico.  In ogni altra occasione, toglieteli e riponeteli nella custodia

E Infine ricordate anche la funzione pratica degli occhiali. Oltre al design (o alle tendenze) ricordate che un paio di occhiali da sole serve soprattutto per proteggere gli occhi dai raggi ultravioletti. Per cui investite, prima che nel modello figo, in un buon paio di lenti che vi salvino la vista.

Vi propongo un video molto carino, proprio sull’argomento ” Occhiali nei Films”,  che riporta 51 clip da 47 films diversi per vostra maggiore ispirazione. Buona Visione!

About Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi comunicando il giusto messaggio, con il loro abbigliamento dal 2010. Quotidianamente interagisce con i membri del LAB con consulenze personalizzate per farli apparire al meglio giorno per giorno tutti i giorni