Il maglione dolcevita, quando indossato correttamente, diventa un pezzo iconico di stile  che è  un po’ rétro ed un po’ contemporaneo, allo stesso tempo.

C’è qualcosa di audace ed elegante nel maglione dolcevita e, su alcuni uomini, è indiscutibilmente valorizzante.

Il particolare collo alto offre poi dei vantaggi bonus agli uomini con testa rasata o calvi  e a quelli “diversamente alti”:

  • diventa un piedistallo per il viso dei primi, come fosse un plinto su cui le sculture di marmo sono appoggiate;
  • regala un centimetro o due di altezza in più ai secondi, in quanto visivamente allunga la figura.

Cruise e Common con dolcevita

[su_note note_color=”#65ade4″ radius=”4″]Due attori che fanno uso sapiente del maglione dolcevita: Tom Cruise alto circa 1,70 senza tacchi 🙂 e Common elegante uomo calvo.[/su_note]

Il maglione dolcevita è estremamente versatile e offre molteplici modi di indossarlo.

Si presta a look casual come a look sportivo sofisticati.

Breve Storia Del Maglione Dolcevita

Sebbene Steve Jobs  sia uno degli uomini più famosi dei nostri tempi ad aver indossato il dolcevita, non è sicuramente  stato il primo.

Nemmeno Hemingway  o Steve McQueen.

Il dolcevita moderno risale al tardo 19 ° secolo, benché la sue origini risalgono a centinaia di anni prima, ed è stato concepito per motivi di utilità per riparare il collo dal freddo, ove la sciarpa diventava un elemento impossibile da indossare. Marinai, operai ed anche atleti, quindi, beneficiarono di questo pratico maglione.

Divenne un simbolo, in Europa,  nella seconda metà degli anni ’20 per esistenzialisti, artisti ed intellettuali. 

Essendo nato come capo maschile, le femministe degli anni 50 lo iniziarono ad indossare come simbolo della parità sessuale.

Negli anni 60  è diventato una moda fra i giovani benestanti, dopo che è stato visto indossare da Marcello Mastroianni nel film “La Dolcevita” di  Federico Fellini, al quale dobbiamo anche il  nome italiano dato al maglione a collo alto.

Mc Queen e dolcevita

[su_note note_color=”#65ade4″ radius=”4″]Non solo Steve Mc Queen ma anche il suo dolcevita indossato nel film Bullit ha fatto storia [/su_note]

Tipi di Maglione Dolcevita

Maglione Dolcevita Lavorato

Il maglione dolcevita in lana  spessa e un po’ lavorato (ad esempio con trecce)  è ottimo per aggiungere  texture ad un outfit. Dà all’occhio di chi guarda qualcosa su cui  focalizzare l’attenzione e  rende l’insieme più interessante.

Per il suo spessore risulta un capo difficile da indossare come pezzo di layering, ma andrà bene da solo, ad esempio,  su un paio di jeans o chinos. Abbinato ad un boot grintoso non sarà difficile, poi, buttare su il giubbotto di pelle per un look ribelle e sexy.

MAGLIONE dolcevita lavorato

Dolcevita Lavorato Edwin € 155

Maglione Dolcevita semplice

I maglioni dolcevita più sottili, ad esempio in lana Lambswool, Merinos o Cashmere, si prestano a molteplici  combinazioni di layering: sotto a  blazer, giacche in Tweed,  felpe, pullover e cardigan, ed anche ad interi abiti in sostituzione della camicia. 

L’importate è che sia caldo, morbido e di qualità.

MAGLIONE dolcevita blu BB

Dolcevita Lana Saxxon Brooks Brother € 180

Qualità Del Materiale

Se il budget lo permette, optare sempre per 100% cotone per quelli più leggeri e 100% lana (o mix di lane) per quelli  invernali. Una leggera quantità di fibra artificiale può essere necessaria per donare elasticità e resistenza al capo, ma sappiate che più si alza la percentuale di fibra artificiale,  più si abbassa la qualità del capo. L’ottimale sarebbe quello di non superare il 2%.

Vestibilità Del Dolcevita

Il maglione dolcevita dovrà essere abbastanza aderente al corpo specialmente nel collo. La maglia deve contornare il busto morbidamente, ma senza formare rigonfiamenti, il che è molto importante specialmente se avete intenzione di indossarlo al di sotto di altri capi.

Come indossare un Maglione Dolcevita

Lo si vede indossare molto bene e con disinvoltura sotto all’abito, da tutti gli uomini  sicuri del loro stile. Indossalo tono su tono, per un effetto sicuramente informale ma raffinato, oppure in un colore contrastante per un look decisamente più dinamico.

abito e dolcevita

Per una versione più giovane e di tendenza  puoi indossarlo anche sotto ad un maglione a V.

Da solo, sotto ad un soprabito, ad un trench od ad un Mac,  il dolcevita, nella sua semplicità,  fa una  grande dichiarazione di stile …e non avrete bisogno della sciarpa.

Se vuoi ancora aggiungere profondità ed interesse al tuo look casual,  potresti indossarlo sotto ad una camicia in denim e buttare su, una giacca in tweed.

Un dolcevita sta bene anche indossato  da solo, senza necessità di alcun styling. La bellezza del collo alto è che “veste” senza bisogno di null’altro.

lookv2

OUTFIT 1: Giacca Grigia Check Boggi € 395 – Dolcevita lana & cashmere melange Boggi € 195 –  Pantaloni Chino Hugo Boss € 129  Cintura pelle e denim Boggi € 69 –
Chukka Boot Suede Marrone
– Boggi – € 259 –

OUTFIT 2: Dolcevita lana merino blu Boggi € – Jeans Ed 80 Edwin € 129 – Sneaker Lod Raver Super Pk Adidas € 125 –
Cintura Pelle e Cotone Cerato Boggi -€ 69 – Quilted Jacket Barbour € 195

look dolcevita lavorato

Dolcevita Lavorato Edwin € 155 – Jeans Ed 80 Edwin € 129 – Boot Brogue – Grenson € 305 –
Giubbotto Pelle
Barbour € 605 Cintura pelle Banana Repubblic €39,95


I Colori Del Maglione Dolcevita

In blu e in grigio, i dolcevita, sono dei classici che fanno sempre bene il loro lavoro, pero’  potrebbe essere anche un’ottima opportunità per inserire un po’ di colore nel proprio outfit, per cui potresti provarlo in verde inglese o in bordeaux, colori che stanno molto bene abbinati ai pantaloni grigi o ai jeans blu scuro.

Se sei calvo o rasato anche il nero potrebbe donarti, dal momento che come colore, il nero, è difficile da indossare se non si ha l'incarnato ed il colore dei capelli giusto. Pero' il nero è imprescindibile se vorrai ottenere il look affascinante dell'intellettuale.

maglioni dolcevita colorati

Dolcevita Misto Lana Bordeaux Mauro Griffoni € 71 - Dolcevita Lana&Cashmere Verde - Kangra Cashmere  € 105 - Dolcevita 100% Cashmere Azzurro Cruciani € 285


Consigli Finali

  • Cercate di non complicare le cose quando indossate un dolcevita . Il pezzo di per sé è sufficiente per fare la sua dichiarazione di stile,  per cui è meglio mantenere tutto il resto semplice.
  • Optare per colori neutri all’inizio e quando avrete preso confidenza, andare su colori un po’ più audaci.
  • Piegate il collo su se stesso correttamente . Tiratelo  su fino sopra al mento e poi ripiegatelo su se stesso in modo ordinato.
  • Ricordatevi che il dolcevita ed il lupetto (maglia il cui collo arriva a mezza altezza e non si risvolta) non sono la stessa cosa. Il primo è stylish, il secondo...non classificabile.
  • Se il contatto lana/pelle non è un problema per voi, potrete indossare sotto una t-shirt in cotone a manica corta, altrimenti optate per una a manica lunga. In alternativa puoi anche provare ad indossarlo sulla camicia. Alcuni uomini lo fanno e ci riescono bene.

Perché Averne Almeno Uno

Ogni uomo ha bisogno di almeno un dolcevita semplice, leggero, e non necessariamente costoso,nel proprio guardaroba

Prendete il vostro dolcevita dall'armadio quando volete  contraddistinguervi,  senza troppo stare a pensare.

È l'ideale per un appuntamento, un evento sportivo,  per una  camminata all’aria aperta, per un caffe’ in un bar o in qualunque situazione libera e casual.

Non è assolutamente complicato abbinare il vostro maglione dolcevita perché é un capo semplice ed immediato; abbinatelo con un pantalone grigio in lana ed eventualmente un blazer sopra (anche doppiopetto) quando volete essere in tiro, altrimenti basterà un jeans  ed un giubbotto, per essere pronti ad uscire.

Un dolcevita ha la capacità di trasformare totalmente il tuo look.


About Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi comunicando il giusto messaggio, con il loro abbigliamento dal 2010. Quotidianamente interagisce con i membri del LAB con consulenze personalizzate per farli apparire al meglio giorno per giorno tutti i giorni
456 Condivisioni