Una Giacca Trapuntata Per La Primavera

giacca trapuntata uomo

Nel precedente post ho parlato del giubbotto Harrington, (Barracuta G9) come capo pratico e versatile per questa primavera.

Oggi vorrei invece parlarvi di un’altra giacca che costituisce ancora una volta una valida alternativa da indossare in attesa delle vere temperature piu’ calde. La giacca trapuntata (o matelassé)

Si definisce matelassè qualsiasi capo che mostra delle cuciture in superficie,  anche solo decorative, che formano, intersecandosi, un motivo per lo piu’ a losanga, tenendo insieme due strati di tessuto  a volte con un terzo strato fra di essi come imbottitura.

La giacca trapuntata, in Nylon,  con una leggera imbottitura, adatta alla primavera e’ quella che conosciamo come Husky

giacca Husky originale

CENNI DI STORIA DELL’HUSKY

La  giacca trapuntata  Husky e’ stata inventata nel 1965 da un imprenditore americano, che nella denominazione delle sue societa’ inseriva  sempre, all’inizio, il nome Husky, in quanto essendo amante di caccia e pesca era usuale accompagnarsi al suo cane dell’omonima razza.
Una di queste sue societa’ che produceva abbigliamento, tra cui appunto la giacca trapuntata, era la Husky Inc.

La giacca trapuntata in nylon diventa la preferita dai reali britannici che l’adottarono come capo sportivo, prediletto dalla Regina per le sue passeggiate a cavallo.

Negli anni 80 diventa un capo must-have e viene indossato da sportivi e da star del mondo dello spettacolo.

Oggi il brand Husky viene distribuito dal gruppo italiano Moschillo,  ed e’ diventato una gamma completa di abbigliamento ed accessori.

I MODELLI

La giacca trapuntata Husky originale era in nylon 100% con imbottitura in poliestere, di taglio puttosto squadrato,  abbottonatura a pressione a 5 bottoni, due tasche, colletto in velluto e nel fondo manica un polsino interno in maglia per evitare all’aria di entrare.

L’originale Husky inglese e’ difficile da trovare, se non di seconda mano su ebay o in qualche negozio vintage,  ma ci sono moltissimi marchi che ripropongono la giacca trapuntata in stile piu’ contemporaneo.

Senzaltro quella che si avvicina di piu’ all’originale é la giacca trapuntata proposta da Barbour.  Si chiama Liddesdale Quilt Jacket (quilt in inglese significa trapunta).
Il taglio e’ molto classico e ricorda l’originale,  infatti e’ indicato come “relaxed fit”, e  se cercate qualcosa di leggero e pratico (si puo’ lavare anche in lavatrice) e’ senzaltro un capo  da tenere in  considerazione ed ha un prezzo non troppo elevato.

guida alla giacca trapuntata

Se invece cercate qualcosa di piu’ fashion, le alternative potrebbero essere Burberry o Aquascutum, ma siate pronti a mettere mano al portafogli specialmente nel caso di Burberry che offre anche le versioni in cotone cerato,  scamosciato e pelle.

guida alla giacca trapuntata

Per quanto riguarda i modelli di casa nostra ho trovato interessante la giacca trapuntata  proposta da Franco Montanelli,  e’ molto ben rifinita e di stile squisitamente italiano, il modello e’ piu’ autunnale  ma vale la pena dare comunque un’occhiata a questo interessante e-shop di abbigliamento maschile .giacca trapuntata Montanelli

IL FIT DELLA GIACCA TRAPUNTATA

Per quanto riguarda il fit tenete presente che  queste giacche hanno sempre un taglio piu’ abbondante, e bisognera’ attenersi alle tabelle delle misure di ogni singolo produttore in quanto protrebbero variare da uno all’altro.  Se avete intenzione di indossare la vostra giacca trapuntata sopra ad una giacca, sara’ meglio provarla con la stessa indossata e fare attenzione di avere abbbastanza agio nel giromanica.

giacca trapuntata uomo

CONCLUSIONE

La giacca trapuntata e’ versatile, ripara dalla pioggia ed è calda,  una buona compagna per il tempo all’aria aperta. Sebbene la versione originale non sia piu’ in commercio, esistono moltissimi marchi che la propongono. Sceglietene una che non vi ingoffi, con una imbottitura leggera adatta alla primavera e all’autunno e orientatevi su colori classici come il blu, il verde, il cammello per una maggiore versatilità. Indossate la vostra giacca trapuntata tranquillamente anche sopra all’abito business  in una giornata di primavera dal tempo ancora incerto.

9 Comments

  • Emilio Marco

    Reply Reply 27/09/2016

    Acquistata proprio qualche settimana fa,”molto” British Style”ovvero da Gentleman di Campagna,se ne apprezzerà la comodità ed eleganza”particolare senza tempo”
    Grazie come sempre Simonetta per la storia che c’è in ogni capo da te proposto e suggerito.

  • marina rapone

    Reply Reply 07/11/2013

    Salve! Cerco una trapuntina verde da donna Husky , è possibile averla?

    • Buongiorno gentile Marina, non siamo rivenditori ma i nostri articoli sono solo informativi, educativi e di intrattenimento.
      L’husky originale non esiste più puo’ provare a cercare qualcosa di vintage ad esempio in siti come ebay. Saluti. sz

  • Ciao, ho trovato questo post estremamente interessante, credo sia necessario per apprezzare un capo nella sua interezza conoscerne la storia e le origini, naturalmente nasce come capo sportivo ma personalmente preferisco le versioni leggermente più “glamour” .Te ne propongo una completamente in “leather” by michele negri. Credo possa essere adatta per una serata primaverile o per un bel giro in moto. http://bit.ly/17I9x2E

    • @michelenegri.com Ho provato a ricontattarla tramite facebook, ma non ho piu’ avuto risposta. Ho trovato il vostro e-shop interessante e volevo venire a farvi visita, se riesco verso giugno a Forte dei Marmi. I miei lettori sono ben lieti di avere dei punti di riferimento, ma mi piace anche conoscere bene cio’ che consiglio. Per ora grazie della segnalazione

  • francesco

    Reply Reply 28/03/2013

    Erede dell’husky, oltre a barbour c’è anche Lavenham come taglio. Personalmente, ho la versione quilted di ralph lauren color verde oliva: taglio asciutto a 3 bottoni, ma son messi ad altezze tali che la rende come una giacca a due bottoni. Il dettaglio che mi piace maggiormente è la manica con i bottoni e aggiungo che le asole sono aperte. Non tutti i produttori fanno le maniche in questo modo, ma per mio gusto personale adoro tutto ciò che ha i bottoni e se le asole son funzionali è ancora meglio. Un altro bel modello è quello di Paoloni, ma non è il classico quilited per via del materiale, infatti questo di Paoloni che tra l’altro possiedo è di flanella, molto bello davvero, anche questo con i bottoni sulle maniche: è simile al Loro Piana che però è in cashmere. In USA un quilted molto conosciuto è il Boggi, lo cercano come fosse una quadro famoso; sinceramente non capisco perchè, è, anzi era carino, ma niente di più: forse per il prezzo, Boggi ha prezzi contenuti e i capi sono molto piacevoli. Per coloro che vestono in stile slim fit, consiglio i quilted Fay: non sono molto economici ma sono dei capolavori e durano una vita.
    Simonetta, complimenti per il sito e per la tua bellezza.
    Francesco

    • @Francesco Grazie molte per la tua testimonianza estremamente dettagliata e precisa.Sono d’accordo con te su Boggi, che lo trovo un ottimo compromesso per chi voglia dei capi classici contemporanei senza spendere una follia. Purtroppo sul loro sito online non hanno tutti i prodotti. Io ho occasione quasi tutti i giorni di vedere le loro vetrine, in quanto abito vicino ad uno dei loro negozi a Milano. Il quilted di Loro Piana e’ molto bello, ma lo trovo per un ragazzo, un po’ troppo classico e decisamente ha un prezzo non per tutti. Il Fay e’ semplicemente meraviglioso. Caro Francesco sono io che ringrazio te per la tua gentilezza e galanteria. A presto SZ

  • TimgG

    Reply Reply 15/03/2013

    Questa insieme alla Harrington e il Tabarro è la cosa più orrenda che io abbia mai visto in vita mia. E ho visto la mia collega fatta a pezzi da una bomba nel 2005.

    Ottimo articolo comunque ,e come sempre ottimo lavoro. Non vedo l’ora di leggere le altre tue newsletters.

    • @TimG Grazie mille. Mi dispiace molto per la tua collega (ma non ho capito bene la relazione con l’articolo) Si tratta di capi classici con una loro storia che ovviamente non devono piacere a tutti per forza ma credo sia sempre interessante conoscere. A presto. sz

Leave A Response

* Denotes Required Field