Stile & Party Natalizi

stile e party natalizi

Il Natale è una delle feste più importanti del calendario, ed il periodo natalizio è quello più ricco di feste e party a cui dover partecipare ed è, inoltre, il periodo che offre l’opportunità di sperimentare e giocare un po’ con il colore e  la texture.

Quando dovrete partecipare a feste o  party natalizi  potrebbe diventare problematica la scelta dell’outfit giusto e la prima cosa che dovrete valutare è il grado di formalità richiesto dall’occasione. Potrebbero esserci impegni più formali ed altri per i quali non dovrete per forza di cosa essere ligi al dress code tradizionale, ma non per questo dovrete negarvi il piacere di vestire nello spirito natalizio.

Ogni festa dell’anno ha uno schema di colore collegato, ad esempio:  Halloween è arancione e nero,  Pasqua è colori pastello. Natale è una festa che ruota intorno alle luci in ambientazione nordica e fredda. Pertanto, i colori che sono per lo più associati al Natale sono il rosso,  il blu e il  verde, oltre all’oro e all’argento.

E’ una buona idea utilizzare uno di questi colori (escluso l’oro e l’argento) in una tonalità intensa e piena, per dare un po’ di sprint ad un outfit neutro. Puo’ essere un pezzo grande come una giacca, ma anche solo un accessorio come una pochette o un papillon o una sciarpa.

Anche i tessuti possono richiamare subito l’attenzione al periodo natalizio e principalmente sono il velluto liscio e la seta. Indossando un capo o un accessorio in questi tessuti riuscirai a trasformare un outfit da tutti i giorni in qualcosa di appropriato al dress code delle feste senza il pericolo di sembrare overdressed.

In questo video vediamo qualche esempio utilizzando un capo estremamente versatile che puo’ essere indossato sia in modo molto elegante che molto casual per ottenere un po’ di ispirazione  per i vostri outfit per le serate di festa natalizie.

Ricordati di Iscriverti al Mio Canale Youtube (basta un click)

[javascript]

[/javascript]

 

In ultimo, anche se la tentazione è forte, se decidi di indossare un papillon cerca di evitare quelli già annodati. La bellezza del nodo del papillon è proprio la sua imperfezione che mostra la manualità personale, quelli troppo perfetti sanno di cosa finta. Per cui prenditi 5 minuti per imparare ad annodarlo, è facile come annodare le stringhe delle scarpe. Se vuoi fare pratica, puoi iniziare a fare delle prove annodandolo attorno al tuo ginocchio. Qui trovi un simpatico video che ti insegna passo passo ad annodare il papillon (il video si trova in fondo alla pagina).


Per altri Outfit, dall'accessorio al capospalla, per il periodo natalizio per capodanno e per altre 20 occasioni scarica

Outfit -  Come Mi Vesto Per...70 outfit visuali per 20 occasioni diverse

 

outfit manuale pratico


About Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,
About The Author

Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,

8 Comments

  • Francesco

    Reply Reply 04/01/2016

    Ciao Simonetta, sono un ragazzo di 22 anni, da circa un paio seguo il tuo blog e da qualche mese sto iniziando a modificare il mio guardaroba, cercando di dargli un’impronta ben decisa, elegante, ma non troppo.
    Devo sostituire il mio caro, ma ormai vecchio cappotto, e avevo pensato a qualcosa di molto simile al milford coat della belstaff, magari qualche modello simile o fatto su misura, dato che non ho 1600€ da sperderci. Sono altro circa 1,82m per 76kg, spalle un po’ grandi, tant è che le camice mi vanno sempre un po’ corte di maniche :\ ma per il resto fisico asciutto, “normale”.
    Volevo chiederti un consiglio, secondo te, letto quanto scritto sopra, potrebbe andar bene un modello del genere, o sarebbe meglio qualcosa di più slim?
    Cerco fondamentalmente qualcosa che possa mettere sempre, di non eccessivamente impegnativo, dato che ebbi già regalato un altro cappotto, nero, molto formale e non certo adatto ad un aperitivo con gli amici. 🙂

    Grazie per tutti i consigli che mi hai dato fin ora e spero di essere stato quanto più completo possibile 🙂
    Auguri per un super 2016,
    Con affetto
    Francesco

    • Ciao Francesco, a mio parere trovo il Milford (per chi non lo sapesse è un cappotto simile a quello indossato da Sherlock Holmes) un po’ troppo impegnativo per l’utilizzo che ne vuoi fare, sebbene non sia troppo formale. In relazione alla tua età ed al tuo fisico mi sentirei di consigliarti qualcosa tipo un Crombie od altro cappotto corto ed ad un petto solo. Un cappotto che arriva un po’ sopra al ginocchio, allunga la figura (anche se non ne hai bisogno) lo rende piu’ giovanile, e molto piu’ pratico nei movimenti. Inoltre se optassi per il blu scuro, è un cappotto dalla doppia funzione, sta bene sui jeans, ma anche sull’abito scuro per un occasione piu’ formale. L’importante è sceglierlo il piu’ semplice possibile, magari unico vezzo una bella fodera colorata o fantasia o rosso porpora :-). Alla fine lo indosseresti con la stessa disinvoltura di un blazer.
      Ti ringrazio moltissimo per il tuo intervento e ti auguro un 2016 alla grande! A presto Simonetta

      • Francesco

        Reply Reply 05/01/2016

        Grazie mille per questo consiglio, per tutti quelli che mi hai dato fin ora, e per tutti quelli che mi darai 🙂
        Ancora auguri
        Francesco

  • giuseppe

    Reply Reply 25/12/2015

    Articolo introvabile altrove e utilissimo in questo periodo! Grazie! *** Buone feste e auguri per un 2016 prospero e felice ***

  • Luca

    Reply Reply 22/12/2015

    Adoro Jude Law. Lo adoro perchè è elegante anche quando non sa’ di esserlo e ha quello stile inglese che ne vado tanto matto da farlo mio pian piano.

    La camicia che indicavo e questa di questo sensuale video;
    https://www.youtube.com/watch?v=fZd9mKJcOR0

    Ma tu intendi, probabilmente bottoni con asole NON a vista.
    Grazie per i tuoi preziosi consigli e ti auguro nuovamente un felice natale. 🙂

    • Judie Law, ha stile sempre, nei filme e nella vita di tutti i giorni, porta bene qualunque cosa ed è riuscito a creare uno stile tutto suo.

      Non intendo la camicia con i bottoni nascosti, ma la camicia senza cannolo sul davanti, quindi perfettamente liscia. SZ

  • Luca

    Reply Reply 22/12/2015

    Bellissimo post. Ciao Simonetta, tutto bene? Ripresa dopo l’incidente?
    Volevo raccontarti una cosa e poi porti una domanda.

    Una dozzina di giorni fa’, fui invitato dalla ragazza che sto frequentando, ad un evento che lei ha partecipato in una cantina di vini rinomata nella zona.
    Mi presentò così, i suoi amici di vecchia data, coppie e non.
    Inutile dire che grazie ai tuoi consigli e la tua scuola che hai trasmesso a me e a tutti noi maschietti “in emergenza”, siano stati praticamente UTILISSIMI.
    Certamente un paio di anni fa, mi sarei presentato con un paio di jeans di 5 cm piu’ lunghi, un paio di orride scarpe da ginnastica NERE, un maglioncino privo di forma e magari con pallini di lana… trovandomi imbarazzato nel vedere di come fossi uno dei peggiori. 😀
    Quest’anno le cose sono andate nel modo opposto, con molta probabilità ero la persona piu’ ben vestita, piu’ educata e sicura.
    Ormai il mio guardaroba, dopo 1 anno e mezzo è completato, partendo da zero. Certamente la palestra mi è servita per allargare le spalle e snellire il punto vita, per ottenere un’ ottima postura. Taglia 48 di giacca e 46 di pantaloni, nel complesso (eccetto certi casi che la giacca scende a 46 ma solo in estate).
    Mi sento felicemente maniacale di come è organizzato il mio guardaroba; Otto ante disposte in modo ordinatissimo, come nei migliori negozi. Ed è infatti da li che ho preso spunto. So’ esattamente dove si trova tutto, non entrano camice se non sono lavate e stirate perfettamente, come il ripiano scarpe. Sempre lucidate e messe in fila alle altre. Mi prendo cura di tutto come se fosse la mia seconda pelle che poi, diciamocelo, è così.
    Ho ormai la quasi padronanza sulla scelta perfetta degli outfit, grazia a capi classici, senza tempo ma dall’ottimo FIT.
    Diciamo che per il 90% sono classici e per il restante un po alla moda ma senza eccessi. Intendo alla moda come una cravatta un po’ piu’ sottile (per adattarsi alle lance piu’ strette del completo blu), alla polo camicia dalla trama un po’ piu’ audace e così via. Poche cose e non troppo costose.
    Il blu, il grigio, il beige e colori bruciati, regnano sovrani ma ogni tanto si intravede un colore coraggioso come un rosso royal, un azzurro carta da zucchero, un arancio mattone… solitamente di maglioncini. I neri? Solo 2 paia di scarpe che sono le stra lucide tutte lisce per smoking e le oxford. EVITO IL NERO COME LA PESTE!
    Cosa mi disse la ragazza dopo la serata alla cantina con cena a seguito?
    ” Sai Luca, i miei amici ieri sera ti han trovato veramente un ragazzo super: Elegante, disinvolto, brillante, simpatico che sa’ parlare ma soprattutto ascolare ”
    Simonetta, capisci? Per me questo è tutto, perchè vuol dire che finalmente trasmetto quello che mi sento da molti mesi e cioè la sicurezza.
    Sì, ho lavorato molto su me stesso ma fammi dire che molto del merito è tuo, almeno sul fattore estetico. 🙂

    Ora una domandina per un contesto che non mi è mai capitato fin’ora.
    Tra una settimana sono invitato con lei a Cortina in un circolo di gente importante. Le farò da cavaliere, lei ne è felice. Sarà un buon modo per intervistare alcune persone note e meno perchè lei fa’ la giornalista.
    Quando pensai alla scena di vedermi in smoking andai al settimo cielo, perchè ormai vestirmi bene è una cosa che adoro. Poi però ho pensato che non vorrei essere troppo sopra per le righe. Così ho optato per un abito blu profondo e pensavo di indossare una camicia bianca con polsino doppio da gemelli e papillon. Che ne pensi?
    Sarei così molto elegante ma senza eccedere. In questo caso, meglio indossare direttamente la camicia da smoking?

    Un grosso bacio, un caloroso abbraccio e continua così, stai aiutando molta gente e te ne siamo grati.
    Buone vacanze a te e ai tuoi cari. 🙂

    Luca

    • Ciao Luca innanzitutto fammi dire che questo commento è un bellissimo regalo di Natale. Grazie. Dimostra il fatto che basta impegnarsi un po’ all’inizio e tutto poi risulta piu’ facile. Ora pero’ non vorrei aver creato un mostro :-).Scherzo naturalmente vai benissimo cosi’ e sono orgogliosa di te!

      Per quanto riguarda l’outfit del 30 sera. Direi che hai fatto bene ad opatare per l’abito, in quanto se non era espressamente richiesto lo smoking, anche trovarsi ad essere l’unico ad indossarlo potrebbe risultare imbarazzante. (non so se era stato richiesto un dress-code specifico). Comunque sia io opterei per la camicia bianca semplice. Polsino doppio. Gemelli in argento sobri (ma ormai lo sai… 🙂 ) e il davanti della camicia completamente liscio. Less is more … come si suol dire 🙂

      Un abbraccio e ancora grazie per la tua testimonianza. Ti auguro uno scoppiettante 2016.

      A presto

      Simonetta

Leave A Response

* Denotes Required Field