Guida Alla Scarpa Brogue

guida alla scarpa Brogue

Scarpa Brogue: Guida Completa

Giorni fa nella sezione Domande&Risposte di questo blog, Marco ha precisato di non aver chiaro che cosa si intenda per Scarpa Brogue. (Puoi vedere la domanda qui)

In effetti da quello che ho potuto vedere in internet c’e’ un po’ di confusione nella definizione di Brogue, l’errore più comune é quella di identificare la scarpa Brogue come un modello di scarpa e  spesso viene confuso con la  scarpa Oxford,   ma questo non e’ corretto.

La scarpa Brogue   e’  una variante  di un determinato modello di scarpa da uomo, e cioè quando quel modello presenta dei buchini punzonati in superficie.

Come abbiamo visto nella serie Scarpe senza Segreti, all’interno dell’insider club possiamo classificare le scarpe da uomo in due grandi categorie:  scarpe stringate e scarpe non stringate.

All’interno della categoria “scarpa stringata” ricadono questi due modelli:

  • Modello Oxford o Francesina
  • Modello Derby

Questi due modelli si differenziano l’uno dall’altro per il tipo di allacciatura aperta (Derby) o chiusa (Oxford) come e’ stato ampiamente spiegato in questo articolo e nello stesso articolo abbiamo capito che la scarpa derby viene considerata un pochino meno formale della scarpa oxford

SCARPA DERBY E SCARPA OXFORD DIFFERENZE

Fatta questa  distinzione possiamo proseguire a definire la variante Brogue di questi due modelli.

CHE COSA E’ UNA SCARPA BROGUE

Si definisce Brogue un tipo di scarpa alla quale e’ stata praticato il processo di Broguering, cioè   perforata in superficie in modo da ottenere dei decori.  Si tratta di buchini circolari punzonati nella pelle della scarpa che vengono fatti a scopo decorativo.   Questo decoro, poi,  può creare diversi disegni,  ognuno dei quali caratterizza un tipo diverso di Scarpa Brogue.

La  Scarpa Brogue  quindi può essere sia un modello  Oxford che un modello Derby – se sono state sottoposte a broguering ed hanno la punta riportata – e a seconda del disegno formato dalla punzonatura  possono diventare più o meno sportive;  la Scarpa Brogue  non ha nulla a che vedere con il tipo di allacciatura, aperta o chiusa, ma per brogue si intende il particolare tipo di decoro.

A questo punto, una volta compresa a grandi linee che cosa si intende per Brogue, le cose si complicano un pochino in quanto esistono  diversi tipi di Brogue a seconda del tipo di disegno che i fori vanno a formare.

Partiamo da qui:

Tutte le scarpe che presentano un disegno a forma W sulla mascherina,  vengono chiamate Wingtip o a Coda di Rondine.  Tutte le scarpe.

Con questo concetto in mente possiamo andare a vedere i diversi tipi e terminologie che identificano le Brogue

Full Brogue:

si intende  una scarpa brogue che  presenta un decoro sulla mascherina a forma di W formato dalla punzonatura. Quindi unisce le caratteristiche  Wingtip (decoro a forma di W) e della Brogue (punzonatura).  Senza il disegno a coda di rondine non e’ una Full Brogue.

Full Brogue e’ uno stile di scarpa brogue presente per lo più su scarpe modello Oxford, ma anche su Derby in quanto, come potete vedere nell’immagine successiva, la Derby scamosciata penso possa essere collocata nelle Full Brogue. ( Se qualche esperto potesse confermare o meno questo aspetto, sarebbe gradito).

Nodello scarpa Brogue:scarpa full-brogue

Una scarpa che forma il disegno di W sulla mascherina  ma senza punzonatura e’ una  scarpa Wingtip o a Coda di Rondine.  La Brogue può essere WingTip, ma le due caratteristiche non indicano la stessa cosa.  L’esempio sotto riferisce ad  una scarpa Wingtip (o Coda di Rondine) ma non e’ una Scarpa Brogue (cioè non presenta i forellini):

Scarpa Coda di Rondine

 

Semi Brogue:

e’ caratterizzata dalla punzonatura sulla punta che forma un decoro ed  una fila di fori che attraversa la mascherina

scarpa brogue: semi brogue

Quarter Brogue:

invece presenta solo una decorazione sobria  sul puntale, rifinito con piccoli  smerli e due cuciture vicine alla mascherina ed e’ assente il decoro in punta.

scarpe brogue

Long Wing Brogue:  

presenta il classico disegno a W punzonato sulla mascherina  ma a differenza  dalla Full Brogue  la punzonatura continua senza interruzioni lungo tutta la scarpa e si ferma sul retro nella parte centrale dove c’e’ la cucitura sopra il tacco. Questa Brogue e’ prettamente sportiva e piu’ rustica ed e’ in Modello Derby

guida alla scarpa brogue

IN GENERALE:

WingTip (coda di rondine): Il disegno a forma di W sulla mascherina
Brogue: ogni scarpa sottoposta a broguering e che  riporta le caratteristiche di questo processo.

Full-Brogue: coda di rondine perforata
Semi-Brogue: no coda di rondine, ma decoro in punta perforato
Quarter-Brogue: nessun decoro in punta, ma solo punzonatura orizzontale da una parte all’altra della mascherina
Long Wing Brogue: come la Full-Brogue ma con punzonatura continua lungo tutta la scarpa fino al retro.

 

Facebook

26 Comments

  • Giovanni S.

    Reply Reply 25/02/2017

    Ciao Simonetta.
    Non trattarmi male per favore:-)
    Mio padre ci tiene a regalarmi un paio di oxford brogues in pelle, artigianali, di un marrone che a me piace molto, che si è conservato dopo la liquidazione del suo negozio di scarpe circa 17 anni fa. La pelle è ancora come nuova.
    Unico difetto: punta quadrata.
    A prescindere dal fatto che le accetterò perché è mio padre, ma voglio sapere da te se è anche il caso di indossarle. Se vuoi vederle ti mando il link.
    Grazie mille

    • Ciao Giovanni figurati se ti tratto male… :-). Si magari mandami il link, perchè a volte si hanno due punti di vista diversi, quello che è quadrato per me potrebbe non esserlo per te e viceversa. Chiaramente se fossero non indossabili, rimarrà un segreto fra di noi, e a tuo padre non diremo nulla…se mai le indosserai qualche volta quando lui è presente. Per i genitori, questo ed altro … Un abbraccio. A presto Simonetta

      • Giovanni S.

        Reply Reply 26/02/2017

        Ciao Simonetta.
        Eccoti il link:
        https://drive.google.com/file/d/0B1Tx3UmYE8yLZjJvT2NCUDA5QWs/view?usp=drivesdk
        A destra trovi le mie brogues cheap marrone scuro a punta tonda.
        A sinistra quelle regalate.
        Da notare che nel design originale la suola era completamente squadrata in punta e che mio padre fece arrotondare da un calzolaio.Ho messo i due modelli vicini per avere un’idea delle proporzioni e magari dei colori, che col telefono non sono mai abbastanza realistici.
        Grazie mille.
        Giovanni.

        • Ciao Giovanni. Si vede che sono belle scarpe. Non sono proprio terribili, ma dipende un po’ dall’insieme che componi. Sono un po’ vintage, diciamo. E’ difficile costruire un outfit attorno alle scarpe, perchè dovrebbe essere il contrario. Per cui secondo me , dovresti sentire tu il momento di indossarle. Io l’unica cosa che ti posso dire è di non indossarle nè con l’abito nè con i jeans. Nel messo potresti avere molte opzioni, ma dipende dal tuo stile. La cosa importante è che tu ti senta a tuo agio. Se non lo sei , evita. Qui trovi delle immagini, dove secondo me, puoi vedere delle punte squadrate di classe, in modo che puoi fare un raffronto
          George Cleverley
          Gaziano & Girling
          Prada

          A presto. SZ

  • Giuseppe

    Reply Reply 04/11/2013

    Gentilissima Simonetta,
    “Spectator” è la denominazione italiana con cui si indicano le famose scarpe a due colori. Vorrei conoscere l’origine del nome. Grazie.

    • Buonasera che bella domanda! La ringrazio. Spero di riuscirmi a spiegare, in quanto la risposta e’ un poco complessa facendo riferimento a dei giochi di parole su usanze e costumi che non ci appartengono.

      Spectator e’ il nome americano di quelle che venivano e vengono chiamate in Inghilterra co-respondent.

      Nel diritto inglese un co-respondent e’ una persona che insieme al reo e’ chiamato in causa per rispondere dell’atto commesso.
      Piu’ in particolare, con il Matrimonial Causes Act del 1857, un co-respondent, in una causa di divorzio per adulterio, e’ la terza persona che fa parte del tradimento, che obbligatoriamente doveva essere chiamata in causa dal coniuge tradito, assieme al coniuge traditore (dal 2007 questa legge e’ decaduta)

      “Co-respondent shoes” (shoes=scarpe) era sia un gioco di parole che un modo ironico per denominare scarpe facili da ricordare, insolitamente colorate, facendo riferimento al fatto che spesso venivano lasciate fuori dalla camera d’albergo dove si consumava l’adulterio. Tali scarpe considerate appariscenti e per niente di classe, erano usate spesso da frequentatori senza scrupoli di night club di dubbio gusto, per questo erano associate alle cause di divorzio, appunto per essere per lo più, questi personaggi, la terza parte chiamata in causa.

      Il nome dato dagli americani, Spectators, in questo caso è inteso piu’ o meno sulla scia di quanto detto, in quanto si potrebbe decifrare come chi partecipa ad un udienza.

      Si dice che sia John Lobb, famoso produttore di scarpe inglesi, (ma non è certo) ad essere stato il primo ad aver introdotto le prime spectators nel 1868 come scarpe da cricket.
      A presto. Simonetta

  • adriano

    Reply Reply 03/04/2013

    salve, vorrei sapere con precisione in quale occasione è opportuno indossare una scarpa oxford, derby o mocassino, di quale colore, con decorazione o senza e con quale abbigliamento.

    ad esempio : per una cena in pizzeria, al ristorante, una commedia teatrale o un cinema,

    grazie

    • @Adriano, tieni presente che la tua domanda e’ molto ampia per cui impossibile da dare una risposta esauriente in un commento. Posso pero’ sintetizzare dicendoti:
      che le scarpe oxford sono piu’ formali delle derby. Piu’ liscia e senza decori e’ una scarpa e maggiormente e’ elegante. Per cui contro una oxford con punzonature tipo brogue e una derby completamente liscia quest’ultima diventa piu’ elegante. Insomma ci sono dei veri e propri gradidi formalita’.
      Anche lo stesso mocassino puo’ essere di tipo piu’ elegante e di tipo piu’ casual all’interno della sua categoria, ma e’ sempre meno elegante di una scarpa stringata.
      Anche il colore ha la sua parte, per cui il nero e’ da utilizzare per scarpe eleganti e formali (per questo si sconsiglia il nero nel mocassino che e’ una scarpa di natura casual)
      Il marrone e’ maggiormente casual. Riprendendo il discorso di prima sappiamo che oxford e’ piu’ elegante di derby, a aprita di decori e colori, ma una oxford marrone e’ meno elegante di una derby nera. Eventualmente dedichero’ un articolo per rendere tutto piu’ compprensibile. Intanto ti consiglio di leggere questi articoli:

  • Maurizio

    Reply Reply 20/03/2013

    Ciao Simonetta,
    dopo averti ringraziato per i tuoi come sempre utilissimi consigli, ti volevo chiedere:
    ho comprato da poco un paio di scarpe brogue verdi (queste: http://www.massimodutti.com/webapp/wcs/stores/servlet/product/duttiit/it/30359453/368011/1995008/DERBY%2BTRAFORATO%2BNABUCK) e volevo sapere quali potevano essere gli abbinamenti con cui indossarle, visto che non sono facili da abbinare in maniera armonica.

    Ti volevo infine chiedere se anche in questo caso è d’obbligo una cintura dello stesso colore delle scarpe (quindi verde) o se una nera o marrone potrebbe comunque andare bene.

    Ti ringrazio in anticipo. MM

    • Ciao Maurizio ti ringrazio. Io le tratterei come una qualunque scarpa in una sfumatura del marrone, e quindi puoi usarla con tutti i colori che vanno dal ghiaccio, al beig, al khaky e al marrone. Anche sotto ad un pantalone sportivo blu non le vedo male. Per quanto riguarda la cintura, non sei cosi’ vincolato, essendo la scarpa di un colore che si discosta dal un classico nero o marrone, secondo me puoi osare una cintura casual anche tinta cuoio o giu’ di li. Ora purtroppo la foto non riesco piu’ a vederla (hanno cambiato la collezione), e quindi non ricordo la suola di che colore fosse, (e tutta la rifinitura esterna che circonda la scarpa che si chiama “guardolo”) potresti far riferimento per gli abbinamenti tranquillamente a quel colore, anche per la cintura. A presto SZ

  • Ciao Luca Grazie. Le scarpe che hanno solo un decoro in punta formato da “buchini” si chiamano Medallion.
    Penso almeno di aver capito che ti riferisci ad una scarpa simile a questa Oxford Medallion Toe in foto.
    scarpa uomo oxford medallion

  • marco

    Reply Reply 13/02/2013

    straordinaria, finalmente qualcuno che ha chiarito per benino cosa si intende per brogue, per non parlare della differenziazione tra le varie tipologie… adesso ne so perfino troppo! 😀
    quando al tavolino di un bar parlo di queste distinzioni ad una donna inserendole “casualmente” nel discorso, guadagno punti a non finire.

    Grazie per aver espanso la profondità della mia conoscenza a tal riguardo 😀

    • @ Marco. Ho capito le prendi per stanchezza!! 🙂 (le donne intendo…) Scherzo ovviamente. Invece sono felice di esserti stata utile. A presto. SZ

      • marco

        Reply Reply 14/02/2013

        ahahah più che per stanchezza è effetto sorpresa, voi donne siete talmente stufe degli uomini che parlano sempre delle stesse 3 cose che quando uno parte a parlare di tipi di scarpe è sempre un poker d’assi 🙂

  • Giovanni

    Reply Reply 13/02/2013

    Grazie! Articolo molto interessante ed utile. Perché non ne dedica uno anche alle Monk Strap o in generale alle scarpe con fibbia, singola o doppia ed ai loro possibili utilizzi?

    Grazie ancora!

  • luca

    Reply Reply 13/02/2013

    pardon per l’orrore ortografico

  • luca

    Reply Reply 13/02/2013

    Grazie per l’articolo, molto interessante!
    Io però ho un paio di oxford in cuoio che presentano solo il decoro in punta, è nessuna altra punzonatura su tutto il corpo della scarpa. C’è un nome per queste?

Leave A Response

* Denotes Required Field