L’Importanza dei Capi Classici

classici per uomo

Quando si inizia a costruire il proprio guardaroba se si vuole che questo duri nel tempo, permetta il maggior numero di abbinamenti con il minimo dei capi e si possano inserire contestualmente capi alla moda, senza fare cozzaglie di stili ed avere un discreto risparmio economico, bisogna iniziare a porre le basi con i capi classici. Perche’ e’ importante all’inizio  porre le basi del proprio guardaroba con i capi classici?

Almeno per quattro buone ragioni

Primo: rende più semplice vestirsi, mentre si sta ancora imparando. Questo perché un elemento classico è molto piu’ facile da abbinare con quasi tutti gli altri capi classici.  Se sono diventati classici una ragione ci sara’.

Secondo: ti aiuteranno ad ottenere il maggior numero di outfits anche con i capi a parte che comprerete, utilizzando meglio il vs denaro.

Terzo: si spotranno indossare molto piu’ spesso, facendoli ruotare con altri,  in quanto danno meno nell’occhio e hanno meno probabilita’ di essere ricordati. Le persone noteranno molto di piu’ un paio di jeans rossi e si ricorderanno che li hai gia’ messi due volte di seguito, piuttosto che dei normali jeans indossati anche cinque volte su sette.

Quarto: forniscono un’ottima base al tuo guardaroba e faranno  da supporto alle  tue sperimentazioni necessarie per inserire il tuo stile personale.

Ad esempio, con 2 paia di pantaloni di cotone color cakhi (uno più leggero rispetto all’altro), 1 paio di jeans scuri, 2 tipi di camicie ( bianche e azzurre), 3 maglioni (grigio, blu navy e marrone ), 2 paia di scarpe (marrone e tinta cuoio), ti potresti vestire anche al buio e riuscire a mettere insieme  un outfit che funziona.

Se  fosse necessario, potresti, senza troppo pensarci su,  creare un insieme diverso molto rapidamente anche tutti i giorni.

Ogni singolo capo nel tuo guardaroba si abbina bene  con ogni altro elemento ed in ogni possibile combinazione .

 

capi classici uomo1

Poniamo invece l’esempio di avere nell’armadio:

2 paia di pantaloni di cotone (rosa e giallo), 1 paio di jeans bianchi, 5 tipi di camicie (chartreuse, grigio scuro, blu royal, giallo e nero), 3 maglioni (rosso brillante, nero e a righe gialle e viola), 2 paia di scarpe (verdone e verde acqua).

Piu’ o meno potrai avere speso come per i capi del primo esempio, ma alla mattina sara’ una vera e propria lotta per mettere insieme un outfit che funzioni e sia differente da quello del giorno prima.

 

guardaroba maschile

Non che sia impossibile ma molto improbabile.

Fare gli abbinamenti con questi pezzi non e’ del tutto facile. Ci saranno molti capi che non riuscirai nemmeno ad indossare perchè non saprai con quali altri abbinarli.

Questo non vuol dire che non devi comprare un paio di chinos gialli o delle brogue verdi, perche’ ad un certo punto sara’ anche bello inserire elementi di questo tipo che danno l’impronta al tuo stile personale. Ma quando arriverai a questo, dovrai gia’ essere consapevole di cio’ che ti sta bene ed avere gia’  un guardaroba composto da una base di tutti  elementi classici.

Quando si indossa un capo molto particolare, quello dichiarazione, che e’ assolutamente piu’ vistoso degli altri, bisogna anche assicurarsi che tutto il resto dell’outfit possa  bilanciare tale vistosità, e quindi dovra’ essere piu’ sottotono come abbiamo visto precedentemente..

Se tutto il tuo abbigliamento e’ costituito solo da capi molto particolari, rischi anche di  scomparire totalmente come soggetto ed esserne soprafatto.

Se inizi a costruire la tua collezione di scarpe  con un  paio di brogue verdi, potrai stare sicuro che  saranno notate ogni volta che le indosserai (e dovai indossarle praticamente tutti i giorni perche’ ancora non hai a disposizione altre opzioni). 

Il primo giorno potrai ricevere un sacco di complimenti, ma a fine settimana si saranno tutti stufati di vederle. Gli elementi particolari, vistosi, devono essere indossati raramente perche’ abbiano il massimo impatto.

Un paio di derby marroni, verranno notate di meno, si potranno indossare piu’ spesso, senza che le persone le registrino nella mente, e potrai indossare successivamente, con successo, le tue belle scarpe brogue verdi.

Quando ci si avventura nelle fantasie bisogna iniziare dalle opzioni più classiche,  quelle con meno colori e meno appariscenti.  Per esempio una camicia a quadrettini vichy sara’ un capo piu’ prudente di una camicia a disegni cachemire. In pratica, piu’ la fantasia e’ impercettibile piu’ il capo sara’ un caposaldo nel tuo guardaroba.

 

guardaroba maschile

Nello stesso modo, ci sono capi piu’ o meno classici a seconda del modello. Se si acquista un abito dal modello trendy, anche se e’ un abito grigio antracite, smetterai di indossarlo molto prima che questo si sia potuto consumare.

Nel momento in cui si deve ancora delineare ogni segmento del tuo guardaroba, che siano camicie, scarpe o giacche e si vuole formare una base che duri per anni, si deve cercare di fare tutti i primi acquisti in stile piu’ classico.

Questo ti permette non solo di vestirti ora, ma gettera’ le fondamenta e ti metterà in grado, successivamente, di integrare con intelligenza con altri elementi piu’ di moda e piu’ accattivanti.

Non si tratta di acquistare solo elementi classici, ma solo di creare una base che ti permettera’ di essere vestito sempre diverso ogni giorno.

Con il primo elenco di capi che ho fatto (quelli piu’ classici) si riuscirebbero a creare circa 108 outfits diversi. (ti consiglio di leggere come creare un guardaroba intelligente qui)

Questa e’ la base ideale dalla quale partire per lanciarsi intelligentemente in acquisti di piu’ opzioni

Quando si ha la possibilita’ di creare un centinaio di outfits diversi, che derivano da piccoli acquisti fatti un po’ alla volta intelligentemente, dopo, si ci potra’ avventurare in acquisti di capi piu’ vistosi, per indossarli meno spesso (per mantenere il loro impatto),  con meno dispersione di denaro,  in quanto ogni acquisto, aggiungera’ – e non limiterà – il numero di outfits da formare.

 

Ti Potrebbe Interessare

outfit estate

Facebook

7 Comments

  • Mario

    Reply Reply 12/07/2013

    Ciao Simonetta! dovrei fare un acquisto importante, il mio primo abito! mi piacerebbe ricevere da te dei consigli su colori, materiali, se prenderlo “preconfezionato” o sartoriale; Insomma, alcune informazioni per comprare un abito elegante da indossare opportunamente in diverse occasioni. Grazie…

    • Ciao Mario. Il primo abito assolutamente blu. E’ il piu’ versatile e il colore normalmente sta bene a tutti. Non troppo scuro (nel senso: no blu notte ) Tessuto liscio senza motivi spigati o gessati. Per quanto riguarda invece la confezione, dipende dalla tua struttura fisica, nel senso che, se lo trovi gia’ confezionato che ti sta perfetto (vedi la guida gratuita -acquisto del primo abito – se non la hai scaricata lo puoi fare qui ) o con poche modifiche facili da apportare, e lo trovi di qualita’ secondo me, essendo il primo, e’ anche meglio. Serve un po’ per farti esperienza e quindi quando poi ti rivolgerai ad un sarto potrai avere le idee piu’ chiare e precise sulle caratteristiche desiderate. Scegli una giacca due bottoni, e revers a dente (nella guida trovi tutto). Se invece hai difficolta’ a trovare il fit giusto per te (mi raccomando e’ la cosa piu’ importante) allora e’ consigliabile rivolgersi ad un sarto. In questo caso ti consiglierei di fare un giro in internet e vedere se trovi qualcosa che abbia la linea da te desiderata, stamparti la foto e poi mostrarla al sarto. Ognuno ha il suo metodo di lavoro, per cui magari potrebbe succedere che se non si e’ precisi nelle direttive da dare, ti ritrovi con un bellissimo abito che pero’ non ti soddisfa. Ad esempio se vuoi una linea piu’ moderna e asciutta come va oggi, e ti rivolgi ad un sarto che lavora in modo piu’ tradizionale, il risultato poyrebbe non essere quello immaginato. A presto SZ

  • Alessio furiani

    Reply Reply 06/07/2013

    Ciao Simonetta sono un ragazzo di 20 anni a cui piace molto l abbigliamento classico. Uso quasi sempre pantaloni di cotone o lana ma i secondi hanno un problemino:avendo io fatto bodybuilding ho le cosce abbastanza grosse,in questi giorni di caldo usando i pantaloni di lana vergine e sudando un po’ si sono leggermente sfregati e si sono un pò consumati sul cavallo.è successo su tutti i miei pantaloni di lana,tranne a quelli degli abiti visto che li uso molto meno.volevo chiedere se era normale ed eventualmente se si può fare qualcosa! Grazie mille! 🙂

    • Ciao Alessio, è assolutamente normale. Lo sfregamento continuo consuma le fibre del tessuto. Il cotone tipo chinos o jeans e’ molto piu’ resistente. E’ un problema che hanno tutti coloro che sono robusti di cosce. Non c’e’ molto da fare, l’unica cosa potrebbe essere quella di far rinforzare le cuciture, ed eventualmente far inserire un rinforzo all’interno nel punto piu’ critico. Potresti chiedere a qualche sarto o sarta esperti, che eseguono riparazioni.
      Grazie a te 🙂 SZ

  • Alessandro

    Reply Reply 11/05/2013

    Un vero capo che deve essere sempre presente nell’armadio di un uomo e che puo’ essere indossato sia ad un evento formale sia casual e’ il blazer blu (personalmente adoro il blazer doppio petto). Il classico capo che da solo puo’ fare l’intero guardaroba.

  • pasquale

    Reply Reply 26/04/2013

    Grazie Simonetta per i suoi consigli,mi sta aiutando davvero parecchio.Ora quando vado per negozi,non mi sento così tanto spaesato come una volta.Ora ho ben a mente quali devono essere i miei obiettivi d’acquisto e tutto questo,lo devo solo a lei.Grazie ancora.

    • @ Pasquale. Grazie a te. Non ho parole! Credo che sia una delle cose piu’ belle e gratificanti che mi sia sentita dire. Grazie di cuore. Simonetta

Leave A Response

* Denotes Required Field