Come Acquistare La Scarpa Perfetta Per Il Tuo Piede

come acquistare la scarpa perfetta

Hai acquistato un bellissimo paio di scarpe, le hai pagate molto ma, dopo qualche passeggiata, ti rendi conto che non sono effettivamente comode come speravi, anzi ti fanno proprio male! E’ uno dei momenti peggiori nella vita di un uomo :-).

GUIDA ALLE SCARPE DA UOMO

In questo articolo rispondo ad una domanda che mi è stata rivolta da Davide via mail, perchè penso possa essere d’aiuto a molti di voi. 


C’è un modo per capire se la scarpa che si sta acquistando sia quella giusta per il proprio piede?

richiesta

Come Acquistare La Scarpa Perfetta 

Bisogna innanzitutto rivedere il concetto di perfezione, perchè trovare la misura perfetta, è  impossibile se le scarpe non vengono fatte su misura; infatti tutti abbiamo un piede diverso dall’altro, o per lunghezza o per proporzioni, o per entrambe le cose, e a volte anche per funzionalità.

Detto questo,  non è impossibile trovare una scarpa che si adatti bene ad entrambe i piedi, ma sicuramente se è perfetta per un piede non lo sarà ugualmente per l’altro.

C’e’ anche da considerare che i nostri piedi cambiano dimensione e forma continuamente: il piede a riposo assume una forma diversa di quello in movimento, cioe’ quando si cammina o si corre, e le dimensioni variano a seconda del calore e dell’umidità che spesso li fa gonfiare aumentandone il volume; inoltre, i nostri piedi, cambiano misura e forma anche con l’andare del tempo.

dispositivo Brannock

Allora per evitare la “sindrome da scarpe nuove” cosa dovrebbe fare un uomo per capire se le scarpe che sta acquistando sono effettivamente giuste per i propri piedi?

  • Prima di tutto non basatevi solo sulla misura indicata sulla scarpa, inutile dire che le scarpe vanno provate perché sul numero influiscono numerosi fattori: altezza del tacco, modello, tipo di materiale e brand. Le scarpe vengono prodotto in differenti paesi ed ognuno si basa su standard diversi.
  • Quando andate ad acquistare le scarpe, indossate la calza dello stesso spessore di quelle che prevedete di indossare con le scarpe nuove.
  • Recatevi ad acquistare le scarpe  preferibilmente alla fine della giornata quando i piedi sono più provati e più gonfi.
  • Non pensate (o sperate) che la scarpa si adatti alla vostra forma del piede dopo un po’ di utilizzo. Alcuni materiali più pesanti o rigidi non si adatteranno mai alla forma del vostro piede con il tempo
  • D’altro canto invece, le pelli più fini e morbide  possono cedere facilmente e quindi, soprattutto nel caso di scarpe non stringate,  quando accade, la scarpa potrebbe diventare troppo larga tanto da scivolarvi via dal tallone ad ogni passo.
  • Quando provate le scarpe piegate la punta del piede, un piede alla volta,  e assicuratevi che la tomaia si pieghi nello stesso esatto punto. Questo determinerà la flessibilità delle scarpe e la morbidezza della pelle che è necessario considerare, soprattutto nelle stringate,  per una assicurarsi una scarpa confortevole.
  • Un altro segnale di comfort e’ assicurarsi che punta e tallone calzino perfettamente senza creare disagio. Assicurarsi che vi sia sufficiente spazio tra la punta del piede, nel punto più lungo, e la punta della scarpa. Una buona stima dovrebbe essere di circa 1 cm di spazio. Basta tastare la punta della scarpa, con il piede inserito dentro per verificarlo. Provate anche ad inserire un dito tra il vostro tallone e quello della scarpa (contrafforte). Il dito dovrebbe entrare fra i due con una relativo sforzo, se entra troppo facilmente la scarpa e’ grande, se non entra per niente la scarpa e’ piccola. (Probabilmente anche vostra mamma utilizzava questi due metodi quando vi provava le scarpe nuove, un vecchio metodo che funziona sempre!)
  • La pianta del piede dovrebbe alloggiare comodamente nella parte più larga della scarpa. La pianta del piede è il punto in cui parte l’arcata dello stesso. La soletta interna della scarpa dovrebbe supportare il piede nei punti di appoggio necessari. Se c’e’ una sensazione di costrizione intorno alla zona della pianta o non riuscite a muovere le dita, la scarpa non e’ da considerare un buon acquisto, nemmeno se è la più bella al mondo o un affare! Nessuna delle due cose potrà far passare il dolore ai piedi!arcata del piede
  • Le calzature  di alta qualità forniscono, oltre ai mezzi numeri,  larghezze diverse per ogni numero di scarpa. In questo modo qualsiasi dimensione della pianta del piede potrà alloggiarsi nella scarpa confortevolmente. Non pensate che delle scarpe che stringano da nuove si possano trasformare, con il tempo, in scarpe comode; le scarpe devono essere confortevoli fin dall’inizio.scarpa della misura giusta
  • Controllate sempre l’interno della scarpa. Infilate una mano e assicuratevi che non vi siano cuciture in rilievo o inserti che potrebbero irritare il piede dopo un tot di passi.
  • Considerate sempre la conformazione del vostro piede. Potrebbe essere che alcuni modelli abbiano una costruzione tale da risultare scomodi. Il modello Oxford, ad esempio dove i due lembi che vengono tenuti insieme dalle stringhe sono cuciti sotto alla mascherina potrebbe non essere idoneo per un collo alto del piede  che troverà, invece maggior comfort nel modello Derby dove i due lembi sono cuciti al di sopra, rendendo più agevole la calzata.
  • Passeggiate per il negozio per una decina di minuti e più,  effettuando diversi movimenti del piede. Non abbiate timore di innervosire il commesso, eventualmente tenetelo occupato facendovi portare altri modelli di scarpe che proverete sull’altro piede. Questo è molto importante, non siate frettolosi. Quando accompagno i miei clienti ad acquistare le scarpe infatti, almeno che non richiedano un brand specifico, mi reco sempre in negozi di fiducia (che immediatamente diventano anche di loro fiducia) che oltre a fornire un’ottima qualità, modelli stylish ad un prezzo giusto, garantiscono tutta la tranquillità necessaria per effettuare le prove senza alcuna fretta.

La scelta della scarpa giusta non è solo una questione di estetica, di materiali e costruzione. Il comfort è essenziale per avere un passo veloce e per la salute dei vostri piedi.  

Ho scritto molti articoli sulle scarpe maschili che puoi trovare facilmente nel blog, ma se vuoi una Guida Completa e Definitiva sui tipi di lavorazione, modelli, colori, abbinamenti e manutenzione puoi dare un’occhiata a questa guida che ti permetterà di  indossare sempre la calzatura giusta con l’outfit giusto per la giusta situazione.

SCARPE MASCHILI
Costruzione – Modelli – Formalità – Colori&Abbinamenti – Cura

guida alle scarpe maschili

About Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach – Esperta In Strategia Dell’Immagine Maschile – Personal Stylist Maschile – Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,

About The Author

Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach – Esperta In Strategia Dell’Immagine Maschile – Personal Stylist Maschile – Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,

Facebook

8 Comments

  • Emilio Marco

    Reply Reply 06/02/2017

    Grazie Simonetta,infatti era l’opzione da me preferita,ma … preferivo averNe conferma da chi seguo e ho sempre da imparare.
    Grazie anche per il suggerimento del Calzolaio,ma io essendo a Bergamo,ho la fortuna di avere proprio qui vicino chi fa al caso mio e oltretutto lavora davvero bene e in “coscienza” !!

    … Mia moglie è contenta e quindi…. ( non si discute !! Ah,Ah,Ah… !! )

    Grazie

    • Ciao Emilio Marco, si si, il mio era solo un esempio, non un suggerimento per andare da quel calzolaio, era solo per dirti, che anche nei negozi super chic adottano il sistema dello strato di gomma. Mi scuso, se non sono riuscita a spiegarmi bene. Comunque poco male, l’importante è aver trovato la soluzione giusta. A presto . Simonetta

  • Emilio Marco

    Reply Reply 30/01/2017

    Ciao Simonetta.
    Ho appena acquistato un paio di nappine con suola in cuoio per la prossima Primavera\estate.
    Ora, essendo la suola in vero cuoio,quindi molto liscia e … sdrucciolevole,per evitare di finire a gambe all’aria alla prima uscita,mi ricordo un paio di “espedienti”per renderle un’attimo”vissute”le suole ovviamente.

    1 farle risuolare in gomma

    2 Con della carta vetrata dargli una”leggera” levigatura.

    Quale dei due metodi potrebbero essere adottato ??

    Grazie

    • Ciao Emilio Marco. Io generalmente consiglio di far applicare un sottilissimo strato di gomma da un buon calzolaio. In un negozio molto chic di Milano dove spesso porto i clienti, anche i titolari sono d’accordo, infatti lo fanno fare su richiesta del cliente anche alle loro costosissime scarpe, perchè è un’ottima soluzione. Naturalmente lo strato deve essere sottilissimo ed invisibile (te ne accorgi che c’e’ solo quando guardi la suola della scarpa :-)). A presto. SZ

  • Sam

    Reply Reply 23/03/2016

    Ciao,
    ho 24 anni e ultimamente ho cominciato a maturare l’idea di comporre il guardaroba “definitivo” mettendo quindi da parte t-shirt e maglioni per far posto a camice e giacche. Il mio attuale lavoro non mi permette di usare abiti, ed al di fuori frequento ambienti principalmente informali. Come scarpe posseggo già delle Clarks Desert Boot che ho trovato perfette per l’autunno-inverno, delle Buck color taupe (scamociate difficili da abbinare per il colore chiaro) ed ora pensavo di acquistare delle derby color testa di moro o comunque in una tonalità di marrone (non avrei molto possibilità di sfruttare delle oxford nere lisce). Mi chiedevo se essendo la prima scarpa “elegante” che acquisto mi consigli di andare su un modello Brogue o di stare sul liscio in modo da poterle utilizzare anche in situazioni più formali.

    • Come per tutti gli altri commenti a cui sto rispondendo oggi, che risalgono a marzo ed aprile, porgo le mie scuse per il ritardo, che è dipeso da un mio trasferimento e trasloco in altra città e che mi ha impegnato parecchio. Le brogue ritengo siano la scelta migliore, dal momento che come mi dici non hai tante occasioni “formali”. Secondo me le sfrutteresti di piu’, per il. tuo stile di vita, e nel caso un giorno ti capitasse un evento elegante, in quel caso sarà l’occasione di acquistare Oxford nere che utilizzerai in occasione di matrimoni ed altri eventi simili, che nella vita non mancano mai. A presto. SZ

  • Alberto

    Reply Reply 10/09/2014

    Bellissimo articolo e altrettanto la guida,la scarpa credo sia il 40%di importanza nell’abbigliamento e come tale si dovrebbe conoscere tutti gli aspetti,grazie Simonetta che come sempre ci delizi di saggi suggerimenti,ciao

    • Grazie Alberto. Faccio il possibile su quanto conosco, e sono veramente felice quando mi dite che cio’ che scrivo è utile. A presto. SZ

Leave A Response

* Denotes Required Field