Abbinare I Blu Jeans Con Scarpe Da Abito

abbinare i blu jeans con scarpe da abito

Abbinare i blu jeans con scarpe da abito: come farlo nel modo giusto.

Ricevo spesso domande del tipo: “posso indossare un paio di Derby o di Oxford con i Blu Jeans?”

Quindi al di la’ di sneaker, desert boot e mocassino, e’ appropriato indossare, con i blu-jeans, scarpe normalmente destinate ad essere abbinate ad abbigliamento  più formale?

Tutto è possibile a patto che si conoscano quelle minime regole di eleganza e buon gusto che supporteranno le scelte stilistiche individuali e vengano rispettati l’equilibrio e l’armonia essenziali per rendere gradevole un outfit.

Su questa base si potranno quindi indossare anche calzature decisamente più eleganti  di quelle casual anche con i blu jeans, l’importante e’ considerare tre aspetti:

  • Il tipo di Blu jeans
  • Lo stile della scarpa 
  • Il bilanciamento dell’outfit

Tipo di Blu Jeans
Per indossare una scarpa elegante con il blu jeans bisognerà, prima di tutto, indossare il più elegante dei blu jeans.
Puo’ sembrare un controsenso, ma anche i blu jeans hanno la loro scala di formalità: quelli comodi, bassi in vita, scoloriti, con strappi e/o borchie o qualsiasi altro abbellimento (o abbrutimento),  sono quelli che stanno in fondo a questa scala, cioe’ i più casual in assoluto.

Quelli di foggia pulita, senza fronzoli, e di colore unito blu scuro, con la giusta vestibilità,  si possono considerare i jeans più eleganti. Devono indossare sopra ai fianchi, non troppo comodi, nè svasati e non essere troppo lunghi (devono solo baciare la scarpa, non ricoprirla!). Insomma avere quasi la stessa linea del classico pantalone formale.

Con questo tipo di blu jeans si può indossare una scarpa diversa e più elegante di quelle casual, come quelle stringate da abito.

Jeans scoloriti, e/o di gamba larga e/o con vita bassa non sono indicati per essere indossati con scarpe eleganti

abbinare blu jeans e scarpe da abito

Stile Della Scarpa

Affinché  l’outfit funzioni, non e’ solo importante la scelta del giusto jeans ma anche lo stile della scarpa da abito che si dovrà scegliere.

Se per abbinare i blu jeans alle scarpe da abito abbiamo scelto il blu jeans piu’ elegante della gamma, nella scelta  della scarpa dovremo fare l’esatto contrario. Cioe’ scegliere, tra le scarpe da abito, quella che risulta meno formale.

In questo modo avremo un punto di incontro tra questi due elementi (blu jeans e scarpa da abito) di natura cosi’ diversa.

Quindi andranno bene Derby o Oxford ma con qualche dettaglio che conferisca loro un aspetto meno rigoroso e formale.

 

La scelta di una Brogue ad esempio è azzeccatissima. Le decorazioni rendono questa calzatura molto più sportiva di quello che potrebbe essere una Derby od una Oxford in pelle liscia.

Come sai o come puoi leggere nell’articolo dedicato alla Brogue, questa calzatura e’ caratterizzata da delle decorazioni formate da forellini. Queste decorazioni possono essere più o meno intense ed e’ giusto quindi tenere in considerazione il fatto che: maggiori sono le decorazioni, piu’ sportiva è la scarpa; regolarsi quindi di conseguenza secondo al tono che si vuole imprimere all’outfit.

Naturalmente anche una bella Monkstrap (scarpa con fibbietta)  sara’ un ottima scelta essendo meno formale della classica Oxford o Derby in pelle liscia e più formale del mocassino.

La scelta del marrone dal testa di moro alla tinta naturale, e’ sempre appropriata. Attenzione al nero: il nero alza sempre la formalità nella scarpa per cui, per poterla abbinare bene al jeans avra’ bisogno di maggiori decorazioni della stessa scarpa in marrone (per abbattere maggiormente la formalità) o presentare altri dettagli più casual (pelle martellata, suola spessa ecc).

come abbinare blu jeans e scarpe da abito

Bilanciamento dell’outfit

Chiaramente indossare scarpe da abito con i blu jeans, vuol dire cercare di elevare l’abbigliamento casual a qualche livello superiore, per cui anche gli altri abbinamenti dovranno seguire la stessa linea.

No a felpe o t-shirt, che sbilancerebbero tutto l’outfit nella parte superiore del vostro corpo, delineando una linea immaginaria fra le due: formale sotto alla cintura/casual sopra.

Anche qui bisognerà trovare un punto d’incontro dove i due stili si possano fondere.

La soluzione migliore sarà una camicia, anche casual e button down, purche’ sobria nei colori. Potrete spaziare dalla classica camicia rigata bianca e blu, a quella con check evidenti e rifinire il look con una giacca.

abbinare blu jeans e scarpe da abito

Anche la giacca dovrà avere un pò di texture (come i jeans e le scarpe), cioe’ superficie non liscia, quindi e’ meglio evitare se si può, la classica giacca dell’abito,  sempre per lo stesso motivo che, abbassando la formalità della giacca, troveremo un punto di incontro con il blu jeans. Se ancora non lo hai letto ti consiglio questo articolo: giacca da abito e blu jeans

Ecco come si può bilanciare un outfit utilizzando capi ed accessori di natura diversa.

Buon Natale a tutti i lettori!

Facebook

24 Comments

  • Daniele

    Reply Reply 17/03/2017

    Ciao Simonetta, i tuoi libri sono disponibili in formato e-book?

    • Ciao Daniele, a parte i corsi, si tratta solo di e-book. Non sono libri cartacei. Grazie per l’interesse. A presto. Simonetta

  • Alberto

    Reply Reply 01/04/2015

    Ciao Simonetta, un paio di informazioni al volo. Innanzitutto vorrei sapere se articoli come questo li ritrovo anche nell’ebook “manuale di stile maschile”, che vorrei comperare.
    Secondo punto: come vedi una Oxford color marrone per un evento formale come un matrimonio. O in tali casi ci va rigorosamente nera?

    • Ciao Alberto, alcuni articoli tipo questo potresti Trovarli in Trionfo di Casual ma non su Trionfo di Stile. Ad ogni modo ti consiglio di leggere l’indice del manuale che trovi in questa pagina oppure se sei interessato ad abbinamenti con scarpe di dare un’ occhiata a Scarpe Maschili. Sappi che se non trovi quello che speravi ti posso rimborsare se mi fai la richiesta entro un mese dall’acquisto, senza dovermi dare spiegazioni. A presto. SZ

  • riccardo

    Reply Reply 04/03/2015

    Buongiorno SImonetta, questo dicembre ho acquistato la sua guida sulle scarpe maschili. Devo ancora finire di leggerlo tutto ma finora mi sembra davvero molto utile.
    Avrei alcune domande:
    1 Quali sono le scarpe più comode (per la pianta del piede) pensate per fare passeggiate o tipo quando si usano per andare a visitare delle città?(ovviamente con uno stile casual-relaxed o anche casual-chic.
    2 Ha una sua personale classifica dei marchi di calzatura?tipo dalla migliore come qualità-comodità e poi a scendere? Per esempio su Trionfo di Casual e Trionfo di stile non trovo tanti nomi di marchi..(tra l’altro alcune immagini degli ebook non sono ad altissima qualità ( mi riferisco soprattutto a quelle di riepilogo dove ce ne sono tante per pagina) e anche se servono solo da esempi, per alcuni non esperti come me non si riesce a capire bene come sono fatti alcuni modelli (in realtà non solo nella calzatura) mi servirebbe anche per capire quali sono i riferimenti per una buona calzatura, potendola toccare con mano..
    Tipo anche i modelli sneakers più classici-famosi illustrati nella guida “trionfo di casual” nella vista riassuntiva-consigliata..non hanno i nomi dei modelli..
    3 Poi il problema delle scarpe nere, ormai io ne ho comprate 2, una tipo derby in pelle nera elegante ( in realtà è costata poco(per il target)..ma non l’ho mai portata) e dei scarponcini anch’essi in pelle nera lucida con decorazioni (quindi un po’ più sportivi e gomma tipo dottor martens il marchio è l’anticacuoieriafirenze (se per caso lo conosce)..Se quest’ultimi li porto ogni tanto insieme a pantaloni grigi oppure marrone rossiccio..le prime non riesco a portarle.
    So che è un problema più volte affrontato sia su Trionfo di casual che da altre parti ma volevo sapere se c’era un modo in cui poterle portare abbinandole con qualche pantalone o altro tenendo conto che vorrei avere uno stile casual ma cmq ricercato elegante (casual chic probabilmente 😉 )
    4 le scarpe tipo clarks la suola deve essere in pelle?

    mi scuso anticipatamente per le tante domande.
    ma se avrà tempo di rispondere anche solo in parte alle domande gliene sarò molto grato

    grazie,
    riccardo

    • Buongiorno Riccardo, la ringrazio e spero di riuscire a rispondere con ordine a tutto 🙂
      DOMANDA
      1 Quali sono le scarpe più comode (per la pianta del piede) pensate per fare passeggiate o tipo quando si usano per andare a visitare delle città?(ovviamente con uno stile casual-relaxed o anche casual-chic.

      RISPOSTA
      La comodità è soggettiva e dipende dalla conformazione del piede e spesso anche dalla postura di ognuno. Come ben sa esistono marchi che forniscono anche diverse larghezze di pianta di scarpa proprio per soddisfare
      le diverse forme. Quindi non posso consigliare in questo senso, ma posso suggerire di provare alcuni modelli adatti alle attività di cui sopra che in linea di massima dovrebbero fornire anche comfort se non si soffre di particolari problemi ai piedi.
      Chiaramente dipende dalla stagione:
      in inverno e autunno si preferirà un modello
      ed d’estate – primavera un altro

      Per la stagione fredda si può optare per il desert boot (polacchino stringato in suede) tipo Clark per intenderci o per un chukka boot (polacchino stringato in suede o pelle, un po’ piu’ strutturato del desert ) puo’ trovare i riferimenti anche sull’ebook scarpe maschili.
      Comunque il primo è un po’ più casual, il secondo anche se casual puo’ essere indossato anche con l’abito in qauanto più strutturato e con suola in cuoio

      Per i mesi piu’ caldi potra’ optare a seconda dell’outfit per mocassino da guida (driving – quello con gommini sotto alla suola per intenderci) da indossare senza calze e quindi con pantaloni casual tipo chinos e a cavallo di primavera /estate potrebbe anche optare per una Buck in suede (stringata con suola in gomma) che puo’ essere indossata anche con un abito in cotone.

      DOMANDA
      2 Ha una sua personale classifica dei marchi di calzatura?tipo dalla migliore come qualità-comodità e poi a scendere? Per esempio su Trionfo di Casual e Trionfo di stile non trovo tanti nomi di marchi..(tra l’altro alcune immagini degli ebook non sono ad altissima qualità ( mi riferisco soprattutto a quelle di riepilogo dove ce ne sono tante per pagina) e anche se servono solo da esempi, per alcuni non esperti come me non si riesce a capire bene come sono fatti alcuni modelli mi servirebbe anche per capire quali sono i riferimenti per una buona calzatura, potendola toccare con mano..

      RISPOSTA
      Non inserisco pubblicità esplicita nei miei ebook, lo posso fare solo a titolo informativo in queste pagine, anche se non amo indirizzare su un marchio piuttosto che un altro.
      Pero’ e’ indubbio che esistano brand (che anche se non rientrano nei budget a disposizione, sono una istituzione e devono essere conosciute all’uomo che ama il ben vestire per poter fare dei raffronti) I modelli che io riporto in Scarpe Maschili sono tutti modelli classici, che potrà trovare in negozi che trattano tali tipo di calzature da uomo.

      Di uno stesso modello ci possono essere vari brand che lo producono, per cui non e’ detto che un negozio li abbia tutti.

      Le calzature migliori per qualità sono di fascia alta e altissima (in ordine sparso)ad esempio (solo alcuni nomi) Berluti, Testoni, Ferragamo, Magli, Gucci , Officine Creative per nominare alcune eccellenze italiane, altrimenti sempre di fascia alta John Lobb, Alden, Crockett and Johnes, Gaziano & Girling, Allen Edmonds, Church (sempre in ordine sparso)

      Esistono poi calzature con buon rapporto qualita’ prezzo: Grenson, Loake.

      Le mie preferenze:
      scarpe da barca Sperry Top Sider senza dubbio alcuno, desert boot solo Clarck’s , Scarpe da Guida Tod’s, Buck Brooks Brothers, Sneakers: Common Project, Converse Jack Purcell, Adidas Stan Smith, Lacoste, Superga
      In Scarpe Maschili ad ogni modo potra’ trovare le indicazioni sulla costruzione di una scarpa di qualità ecc.

      DOMANDA
      3 Poi il problema delle scarpe nere, ormai io ne ho comprate 2, una tipo derby in pelle nera elegante ( in realtà è costata poco(per il target)..ma non l’ho mai portata) e dei scarponcini anch’essi in pelle nera lucida con decorazioni (quindi un po’ più sportivi e gomma tipo dottor martens il marchio è l’anticacuoieriafirenze (se per caso lo conosce)..Se quest’ultimi li porto ogni tanto insieme a pantaloni grigi oppure marrone rossiccio..le prime non riesco a portarle.
      So che è un problema più volte affrontato sia su Trionfo di casual che da altre parti ma volevo sapere se c’era un modo in cui poterle portare abbinandole con qualche pantalone o altro tenendo conto che vorrei avere uno stile casual ma cmq ricercato elegante (casual chic probabilmente 😉 )

      RISPOSTA
      🙂 Sono ormai diventata lo spauracchio delle scarpe nere! 🙂 Sono molto categorica in questo, perche’ purtroppo e’ uno dei mali peggiori dell’uomo che non sa vestire quello di indossare scarpe nere con tutto.

      Dal momento che No Brown In Town ormai e’ un concetto obsoleto (nemmeno nella city lo considerano più) e considerando che noi italiani ci siamo sempre distinti per il nostro stile sconsiglio vivamente a chi sta iniziando ad imparare a fare delle scelte con più gusto, di indossare scarpe nere eccetto che per situazioni formali.
      Ma non e’ proibito indossarle del tutto.
      Come ben sa il nero risulta difficile da abbinare (va solo con il grigio ed il nero e con il blu degli abiti formali/business). Chiaramente e’ possibile, se si possiede un occhio fashion, anche riuscire ad abbinarle bene con altri colori, ma bisogna avere un po’ di senso dello stile,
      Conoscere i modelli e cio’ che si indossa e che cosa si vuole esprimere.

      Quando si è all’inizio sulla strada dello stile, tutte queste qualità si devono ancora apprendere per cui per evitare, orrori vaganti, cerco di limitare l’uso delle scarpe nel suddetto colore nell’abbigliamento casual.

      Detto questo la Derby nera liscia (se capisco bene non ha decorazioni tipo brogue) di linea elegante, la puo’ indossare con pantaloni grigi in lana, camicia e giacca, o abito grigio.La ritengo la classica scarpa, un po’ meno formale dell’oxford, ma da ufficio o situazioni analoghe.

      Il discorso cambia per gli “scarponcini” dovrei vederli per darle un consiglio di styling piu’ preciso, e molto dipende da come le piace vestire, comunque in linea di massima li potra’ indossare con : blu jeans molto scuri (neri, grigi, o blu notte, semplici minimali e di gamba asciutta) Pantaloni grigi in lana slim fit vedo bene anche un dolcevita ed una giacca in tweed al di sopra.

      DOMANDA
      4 le scarpe tipo clarks la suola deve essere in pelle?

      RISPOSTA:
      NO! MAI IN PELLE! La desert boot originale (Clarck) ha la suola sempre in gomma increspata, altrimenti non è una desert boot. Il discorso cambia invece per i Chukka Boot (che alcuni confondono con le Desert Boot), che invece hanno la suola in cuoio (si possono anche trovare varianti con suola in gomma, ma desert e chukka hanno caratteristiche ben distinte che potra’ leggere in Scarpe Maschile più dettagliatamente.)

      A presto

      SZ

    • riccardo

      Reply Reply 09/03/2015

      Grazie Simonetta!
      E’ stata veramente gentile a rispondere a delle domande così impegnative e in maniera così comprensibile (e approfondita) per chi è ancora alle prime armi con lo stile.
      Ora continuerò con calma la lettura dei suoi interessantissimi ebook.
      a presto 😉
      Riccardo

  • Damiano

    Reply Reply 24/02/2015

    Salve Simonetta. Ho scoperto questo blog da poco e devo ammettere che sei bravissima! Gli articoli sono scritti molto bene, chiari e dritti al punto. Sto imparando moltissime cose su un argomento che è sempre stato un enigma per me, Grazie mille!

  • Giovanni

    Reply Reply 06/02/2015

    Salve Simonetta,
    Considerate le difficili condizioni meteorologiche di questi giorni con pioggia e neve, che scarpe si posso consigliare per un outfit business casual e per uno da sera con gli amici?
    Ancora, ho qualche problema a camminare con scarpe dalla suola in cuoio per le strade della mia città, sono infatti viscide e lisce. Allo scopo di evitare scivolate, cosa posso fare?
    Grazie e saluti

    • Ciao Gianni

      non so che scarpe possiedi, ma sarebbe bene acquistarne un paio proprio per far fronte a queste occasioni di mal tempo
      e tirarle fuori quando necessario.
      Ci sono ancora i saldi per cui ti consiglierei se ancora non le hai, di provvedere in modo che l’anno prossimo
      sei gia’ fornito. Tanto sai bene che i miei consigli non passano di moda 🙂

      Rispondo subito alla domande delle scarpe suola in cuoio

      D. Allo scopo di evitare scivolate, cosa posso fare?

      R: Fai applicare dal calzolaio un sottile strato di gomma. Questo preserva la suola e la rende meno scivolosa ed impermeabile. Ovviamente raccomandati che sia sottile.
      Questo io lo consiglio a tutti i miei clienti quando acquistano belle scarpe invernali. La suola sottile in gomma non si vede
      e quindi non va a discapito della formalità’ ed e’ molto utile. Qui a Milano anche i negozi più “fighi” 🙂 consigliano questo sistema.

      Altro consiglio che ti posso dare e’ quello di acquistare un buon impermeabilizzante (non al supermercato perché’ quelli a volte danneggiano, tanto non costano molto credo sui 10 euro mx. quelli molto buoni)
      e di applicarlo sulle scarpe invernali nuove appena acquistate. Questo le preserva moltissimo. Esiste anche per gli scamosciati.

      Va dato a scarpa nuova, e poi una o due volte all’anno (secondo meteo ) su scarpa spolverata. Niente di più’

      Come modello invece per il maltempo sono molto belli gli stivaletti, ce ne e’ di tutti i tipi

      da più’ eleganti –
      (hanno la gomma sotto, per cui inutile dirti che non vanno indossati in occasioni formali ovviamente ma per il business casual ed anche serate con gli amici e le intemperie 🙂 vanno bene) !li puoi indossare come fossero delle scarpe normali, Per cui anche sotto ad un abito (se l’abito o i pantaloni sono di taglio asciutto e non lunghissimi come vi ho insegnato)
      Ma anche con jeans, chinos e pantaloni in velluto o lana. Quindi molto versatile. –

      a più’ casual – quelli più’ massicci un po’ più’ a scarponcino – che possono essere indossati con tutto il casual

      Ti allego delle immagine in modo che tu possa comprendere meglio cosa intendo.

      stivaletti uomo

  • yuri

    Reply Reply 26/01/2015

    Come sempre articolo chiaro e spiegato fino al minimo dettaglio…Grazie…

  • Raffaele D'Ascoli

    Reply Reply 25/12/2014

    Grande Simonetta. Sembra tutto così scontato!!! Questo articolo dimostra, se di dimostrazione vi fosse bisogno, che niente è scontato, che tutti ci vestiamo ma non tutti sappiamo vestire bene, perchè per vestirsi bene bisogna conoscere….
    Vestirsi bene è scienza. Questa sera ho imparato un’altra cosa. Grazie e Auguroni. Raffaele

    • Grazie mille Raffaele! Auguroni anche a te per un 2015 pieno di cose belle! A presto Simonetta

  • tiziano

    Reply Reply 22/12/2014

    Ottimo consiglio come sempre. I migliori Auguri di Buon Natale

  • Gianni

    Reply Reply 21/12/2014

    Molto interessante. Di solito utilizzo molto sia jeans che chino blu, e non avevo mai avuto ben chiaro l’utilizzo di scarpe che non siano le sneakers. Appurato che derby brogue/mocassini e monkstrap (dal marrone al testa di moro in base alla profondità di colore dell’outfit jeans/chino) vadano bene per un look casual ma ricercato (cardigan, camicie, cravatte di lana o in maglia, impermeabili, cappotti), come la si considera l’alternativa della scarpa blu (da abbinare a un look navy semiformale). Molti marchi propongono polacchini blu o derby blu in pelle, e mi chiedevo perché questo colore di scarpe non venga mai menzionato. È più “corretta” la scelta del marrone? Grazie, e buone feste.

    • Ciao Gianni. Per quanto riguarda le scarpe in pelle sicuramente il marrone è la scelta migliore per quanto riguarda l’abbigliamento classico. Personalmente Non amo le scarpe in pelle blu, ma nulla vieta di utilizzarle per un look orientato piu’ al fashion, ma non è cosi’ facile saperle abbinare bene. Il suede blu invece puo’ essere una valida alternativa al suede in marrone, ma ritengo che comunque dovrebbe trattarsi di una seconda scelta, ossia dopo avere una base di essenziali. Grazie a te e tantissimi auguri!!! Simonetta

  • Mario

    Reply Reply 21/12/2014

    Ti seguo sempre con affetto. Grazie di tutto. Buon Natale e Felice 2015 per Te e Famiglia.

  • alessio

    Reply Reply 21/12/2014

    È sempre un piacere leggerti! Buon natale Simonetta!!! 🙂

Leave A Response

* Denotes Required Field