Abbigliamento Maschile: C’e’ Casual e…Casual

Non so se vi e’ mai capitato ma sicuramente e’ successo alla maggior parte di voi di vestirsi per benino, e sentirsi dire: ” Come mai così elegante? Hai Un appuntamento Importante oggi?

Questo e’ il sintomo del problema, la perdita della cultura dell’eleganza. La maggior parte delle persone oggi hanno questa mentalità: un bell’abito destinato per il business o per le occasioni importanti, quali matrimoni e funerali ed il resto della vita invece,   in felpa  e jeans o bermuda e, se proprio vogliono esagerare nel formalismo,  una polo.

E’  purtroppo un triste stato di sciatteria quando il pensiero generalizzato che un bell’abito sia solo destinato al business od ad un evento importante al quale si e’ obbligati partecipare, piuttosto che per il piacere di indossarlo

Da qui un errore molto comune e’ quello di classificare nella categoria “elegante” oltre ad uno smoking o tight, sia tutti  gli abiti interi, che un outfit del tipo: blazer blu e pantalone in flanella grigia.  Cioè tutto quello che sta al di sopra di una felpa ed ad un paio di jeans viene visto come abbigliamento elegante, e così molti uomini girano indisturbati per i centri commerciali alla domenica, indossando una tuta sentendosi molto casual.

Possiamo pero’ suddividere l’abbigliamento  in tre  categorie principali:

Da Cerimonia: in questa categoria ricadono lo Smoking ed il Tight e tutto quell’abbigliamento riservato ad occasioni molto importanti e formali

Semi-Formale-Elegante: in questa categoria ricadono gli abiti interi, i completi, come si suol dire, due o tre pezzi in tessuti raffinati e business

Casual: – e qui oggi ci soffermeremo perché il discorso e’ molto più ampio di quello che si possa pensare – in cui, tanto per fare un esempio molto classico, ricade un abbigliamento del tipo: blazer blu e pantalone grigio.

Magari vi aspettavate di leggere Casual= Jeans&Felpa e/o Tuta di felpa

Un Blazer Blu e un paio di Pantaloni grigi o caky invece ricadono tranquillamente nell’abbigliamento casual, anche se taluni fino ad oggi pensavano si trattasse di abbigliamento elegante.

Come abbiamo visto precedentemente l’abbigliamento si divide in tre categorie: formale, semi-formale e casual, ma la definizione di Casual e’ molto ampia e contiene diverse composizioni di abbigliamento, che a loro volta sono indicate per diversi tipi di occasione.

Una caratteristica dell’uomo che realmente sa vestire e’ quella, infatti di saper riconoscere l’occasione e scegliere il suo abbigliamento di conseguenza.

Così si dovrà fare con l’abbigliamento casual, cioè capire il grado di “rilassatezza” dell’evento.

Possiamo tranquillamente  suddividere il casual in 5 categorie, ognuna delle quali richiederà differenti outfit, compresi in un range che va dal più rifinito a quello tremendamente sciatto.

Le prime due categorie sono accettabili per il business e occasioni di societa’ (feste aziendali , feste d amici o cene in bei ristoranti dove l’immagine e’ importante)

Business Casual o Corporate Casual:

questo e’ il livello che sta al di sotto dell’abito business con cravatta e può consistere in un abito sportivo od una giacca sport (in questo post trovi la differenza tra giacca da abito e giacca sport) e cravatta opzionale. Si può indossare ad una festa aziendale (natalizia, o di pensionamento ad esempio). I tessuti possono essere meno eleganti e la cravatta in maglia o con fantasie moderne. Si può avere un look più rilassato ma ricordate che siete comunque ancora dentro al vostro ambiente lavorativo, specialmente se impone normalmente il business code per l’abbigliamento.

abbigliamento business casual
In alcuni casi potete indossare anche indossare un abito più stylish di quello business, magari l’Armani più bello del vostro armadio, una camicia con polsini da gemelli e una cravatta d’Hermes tanto per mostrare che avete una vita oltre al business.

Casual Chic:

Abbigliamento indicato per il pranzo o la cena in un club privato, ad un seminario di lavoro fuori dal vostro luogo di residenza, un party a casa di amici o per andare in un ristorante carino e chic. E’ bene sapere che spesso gli elementi che compongono questo look spesso hanno un prezzo superiore di un classico abbigliamento business.

abbigliamento casual chic

Sportivo:

Il look del tempo libero. Quando siete invitati ad un fine settimana nella casa di campagna di amici, per andare a mangiare la pizza con la fidanzata,  a casa di amici per guardare la partita o per qualsiasi attività in cui comunque dimostri sempre un certo interesse.  Un abbigliamento Casual più rilassato e confortevole ma che denota comunque un certo impegno nel mettere insieme i capi  con una certa attenzione.

abbigliamento casual maschile

Le categorie seguenti non sono accettabili per alcune occasioni ad esempio per il  business o per il primo appuntamento,  e per tutte quelle situazioni in cui hai bisogno di mettere l’accento sulla tua credibilità, importanza e/o immagine

Relax:

quello che si indossa nei fine settimana sia per andare a far la spesa sotto casa, in lavanderia o a portare fuori il cane, tenete presente che esiste comunque sempre una sorta di contatto umano e interazione con gli altri.

abbigliamento casual rilassato

Attività Fisica:

quello che si indossa per fare ginnastica, giocare a pallone, lavare la macchina innaffiare il giardino, ma senza fermarsi al mini market sotto casa .
E’ anche ciò che si può indossare per stare in comodità a casa  ( quando non si attendono visitatori).

abbigliamento casual sciatto maschile

Se non si e’ sicuri e’ sempre meglio vestirsi un po’ meglio che un po’ peggio. Al limite potrete sempre dire che avete un altro tipo di impegno successivamente.

Di seguito le usuali tabelle-guida per orientarsi tra i capi da indossare a secondo del grado di Casual, come sopra esposto. Naturalmente sono solo linee guida, il vostro buon gusto e buon senso faranno il resto.

tabella abbigliamento casual maschile1

tabella abbigliamento casual maschile2

About Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,
About The Author

Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,

Facebook

15 Comments

  • Luca68

    Reply Reply 21/09/2016

    Ciao Simonetta grazie della risposta, farò tesoro delle tue parole. Un abbraccio Luca

  • Luca68

    Reply Reply 09/09/2016

    Ciao Simonetta, ultimamente amo vestirmi Casual Chic, purtroppo oggigiorno la gente vede tutto quello che non è yeans e maglietta come abbigliamento elegante. L altra sera uscendo con un amica, Blazer blu,poschette blu e arancione, camicia azzurra chiara con pallini bianchi, pantaloni bianchi e mocassini gommini in suede marroni senza calze. Mi dice che questo è un abbigliamento da Gay. Spiego alla ragazza in questione, il dress code Casual Schic, ma questa niente era convinta di ciò che aveva affermato prima. Tu che ne pensi riguardo a questa cosa assurda. Grazie come sempre, un abbraccio. Luca

    • Ciao caro. Prima di tutto non commento sull’osservazione fatta dalla tua amica perchè si commenta da sola e la mia filosofia di vita è quella di non perdere tempo con chi distrugge la sua vita con le sue mani, e vive di convinzioni sbagliate e non fa nulla per crescere. L’ignoranza e l’invidia sono due bestie terribili, e quando ho a che fare con queste persone, le ringrazio. Non sto scherzando, le ringrazio davvero. Perché mi permettono di migliorarmi sempre più, ricordandomi con precisione il tipo di persona che non voglio essere. E quindi caro Luca fai così anche tu: non ti arrabbiare e non rimanerci male. Ringraziala! Ti ha fatto ricordare che tu sei un uomo migliore!E il mondo ha bisogno di gente migliore! Un abbraccio. Simonetta

  • Beppe

    Reply Reply 28/08/2013

    Buongiorno! Innanzitutto, complimenti per il sito, davvero ben fatto. Volevo chiedere cortesemente di chi fosse quella bellissima giacca beige che è mostrata in questo articolo nel paragrafo casual chic. La sto cercando da molto e vorrei sapere dove potrei acquistarla.

    Grazie della disponibilità.
    Cordiali saluti

    • Risposto in ritardo, ma risposto al tuo commento precedente. Ciao e grazie per la pazienza. sz

  • Beppe

    Reply Reply 08/08/2013

    Buongiorno Simonetta. Innanzitutto, mi unisco a molti nel farle i complimenti per il sito. E’ l’unico in tutta la rete che tratta in maniera esaustiva e precisa tutto ciò che è moda maschile, una vera guida per tutti coloro che apprezzano l’eleganza e lo stile.
    Volevo cortesemente chiederle una informazione. Nell’articolo “Abbigliamento Maschile: C’e’ Casual e…Casual” c’è l’immagine nella parte del CASUAL CHIC di una giacca beige, abbinata a camicia azzurra, jeans e guanti marroni.
    Mi potrebbe dire di chi è la giacca? La posso trovare su internet? La trovo davvero bella e l’elemento azzurro dietro il collo mi piace moltissimo. Nel mio guardaroba avrei bisogno di una cosa proprio di quel tipo.

    La ringrazio molto,

    Beppe

    • Buongiorno Beppe, mi spiace rispondere solo ora, ma normalmente agosto cerco di dedicarlo all’organizzazione dei mesi a venire, per cui stacco completamente, e difficilmente vedo i commenti. Ad ogni modo, non riesco nemmeno ad esserti utile, in quanto quella immagine, l’ho presa da un tumblr che purtroppo passando di blog in blog alla fine se ne perde la fonte. Ho provato a fare una ricerca inversa, ma non ne sono venuta fuori anche se penso che potrebbe essere una giacca di Rubinacci ma non ne sono certa. Tieni presente che risale ad un anno fa per cui potrebbe essere che la stessa giacca non sia piu’ reperibile. A volte ci sono lettori attenti ed informati, che magari vedendo questo commento potrebbero dare qualche indicazione. Mi spiace davvero non poterti aiutare di più. A presto. sz

    • Beppe

      Reply Reply 02/09/2013

      Non c’è problema, ti ringrazio comunque della disponibilità. Avevo provato anche io una ricerca inversa e mi era comparso un sito che mostrava la stessa giacca insieme ad altre foto che – citava la fonte – dovevano essere di Loro Piana. Secondo la tua esperienza potrebbe essere? Non so come mai, ma la fodera dietro al colletto azzurro è il particolare che più mi aggrada. Saluti, a presto.

      • Ciao Beppe, si direi che è un altro brand il cui stile potrebbe senzaltro rientrare. Il rivestimento del colletto e’ un particolare molto carino soprattutto per la sobrietà dell’accostamento dei due colori. A presto. sz

  • Riccardo

    Reply Reply 29/05/2013

    Sei stata chiarissima…e grazie per la dritta 😉

  • Riccardo

    Reply Reply 28/05/2013

    Ciao Simonetta, rileggendo questo articolo sull’abbigliamento maschile mi è sembrato di trovare un’inesattezza. Nella classificazione “abiti da cerimonia” hai incluso tight e smoking. E’ corretto? Io pensavo di aver capito che gli unici abiti (formali) da cerimonia fossero il tight e il mezzo tight, mentre smoking e frac li considero degli abiti da sera; tant’è che è considerato un grave errore indossare lo smoking (e a maggior ragione il frac) per un matrimonio.

    • Ciao Riccardo. Non e’ una inesattezza. Si considera abbigliamento formale tutto l’abbigliamento specifico che serve a coprire occasioni solenni che vengono chiamate cerimonie. Per cerimonia non si intende solo il matrimonio, una cerimonia e’ in generale un occasione solenne, che comprende atti formali prestabiliti, nei quali rientra anche un dress code specifico , ad esempio white tie o black tie.La cerimonia puo’ essere civile, religiosa o militare. Lo scopo dell’articolo era proprio quello di far capire che ormai noi chiamiamo formale quell’abbigliamento che in effetti formale non e’, ma semi-formale come puo’ esserlo un abito scuro. Se la cerimonia, intesa come occasione solenne, si svolgera’ di sera sicuramente richiedera’ il dress-code Black Tie e quindi smoking.
      Il fatto poi che venga considerato un grave errore indossare lo smoking ai matrimoni, e’ parzialmente esatto. Diciamo che e’ piu’ corretto dire che e’ vietato o passo falso indossare uno smoking prima delle ore 18. Da qui, essendo che in Italia i matrimoni si svolgono per lo piu’ alla mattina o primo pomeriggio, va da se che lo smoking sara’ inadatto in quanto abito da sera. E’ come se una signora si presentasse alle 10 di mattina al matrimonio di una coppia in abito lungo da sera. Se poi una coppia che dara’ un ricevimento in qualche location particolarmente lussosa , di sera, e vorra’ che i suoi ospiti indossino lo smoking, non si puo’ considerare errore, ma al limite potrebbe non rispecchiare il gusto di qualcuno.
      Spero di essere riuscita a spiegarmi. A presto. sz

Leave A Response

* Denotes Required Field