Come Trovare Il Proprio Stile Strategicamente

come trovare proprio stile

Questo Articolo non è per tutti. Chi cerca soluzioni semplici qui non le trova.

Se vuoi migliorare in qualsiasi campo, e questo vale anche per l’abbigliamento, devi sforzarti ed iniziare a lavorare su te stesso, quindi quello di oggi non è un articolo vero e proprio ma una strategia da mettere in atto per  iniziare a migliorare o trovare il proprio stile, passo a passo.

È necessario sapere dove voler arrivare, avere degli obbiettivi da raggiungere  e conoscersi più interiormente prima di porvi  (e di pormi) ogni altra domanda del tipo:

“cosa indosso per andare ad un matrimonio?  “posso indossare quella cosa con quell’altra?” e robe del genere.

Senza mettere in pratica o quantomeno ragionare su quello che sto per dirvi ora, le risposte a queste domande, sia che ve le dia un Guru dello Stile o un Hippy scappato dall’Isola di Wight, sortiranno lo stesso effetto: non vi serviranno a niente. Resterete al punto di partenza.

come tr

Oggi vi regalo buona parte di una lezione sullo stile che tengo abitualmente nei miei corsi a pagamento. Per cui se siete interessati al vostro stile vi consiglierei di leggerla con attenzione. Chi non arriva fino in fondo è giustificato solo dal fatto che sia già molto avanti con il proprio stile (ed allora mi domando che cosa ci stia a fare sul mio blog) in caso contrario vuol dire che non è motivato abbastanza  e si accontenta  delle soluzioni semplici e spicciole, che non faranno approdare mai nemmeno minimamente vicino all’obbiettivo che vi dovreste essere posti. E cioè imparare a vestire meglio e cercare di avere più stile, non solo nell’abbigliamento ma anche nella vita. Ma Partiamo Per Gradi.

Che cosa è Lo Stile Per Un Uomo? 

Lo stile è qualcosa di necessario! Qualcosa che ti fa ricordare, qualcosa che non si dimentica.

Lo stile in generale è un insieme di più fattori, non solo per come ti vesti, ma per il modo unico che hai di comportarti, di parlare, di pensare, di camminare o con il quale arrotoli le maniche della camicia e ti levi gli occhiali. Lo stile è uno stato che ti appartiene ed appartiene solo a te.

Lo stile è il riflesso sincero della tua personalità. Se lo stile non riflette la propria personalità, è uno stile fasullo, artefatto che non tarderà ad uscire fuori ed essere smascherato dopo poco.

come trovare il proprio stil

…Ed anche come ti vesti è parte integrante del tuo stile.

Il problema per molti uomini è che hanno una sorta di rifiuto nei confronti del “vestire bene” per convinzioni e preconcetti atavici, del tipo che il curare l’abbigliamento è roba da femmine o semplice vanità e non è da macho.

BALLE!

Non si può pretendere di avere stile se non si è nemmeno capaci di guardarsi allo specchio, prima di uscire di casa.

Vestire con stile, non vuol dire per forza essere in giacca e cravatta, ma vuol dire mettere insieme, i capi che si indossano, con personalità ed armonia. Lo stile è armonia!

È una ricerca, una pratica, uno studio e creatività, quella buona intendo, perche’ puoi indossare delle calze colorate e sembrare Scaramacai, ma se lo sai fare nel modo giusto potresti aggiungere molto stile ad un outfit.

stile casual

Un giorno potresti pensare:

“Come indosso questa giacca in modo diverso?”

E dar sfogo alla tua creatività. Forse ti riuscirà bene, forse no, ma è solo con la pratica che riuscirai a farlo bene.

Ma se non fai pratica, rimani fermo al palo e sarai sempre un uomo come tanti altri.

Lo stile non è solo una dote naturale. Se avete letto il mio articolo 21 o 10.000 avrete compreso che anche coloro che vengono considerati “Talenti Naturali” hanno alle spalle almeno 10.000 ore di pratica deliberata.

E così vale per lo stile. Non Bastano 21 giorni, ma più ti alleni più lo coltivi e più avrai stile. Se i tuoi genitori sono persone che hanno stile, tu fin da bambino avrai respirato stile e ti posso assicurare, che avrai già stile a dieci anni, naturalmente intendo rispetto ai coetanei.

Se ti alleni e se impari a mettere insieme 4 capi con stile e personalità, potrai vantarti, almeno, di contribuire al miglioramento del panorama paesaggistico, perchè quello che si vede in giro oggi, sulla metro, sui bus, negli uffici, nei bar è veramente un oltraggio alle belle cose che la natura si è sforzata di anni di offrici per millenni.

Esistono uomini che odiano la giacca e la cravatta “perché vogliono vestirsi comodi ed essere se stessi” e vanno in giro (o peggio in ufficio) vestiti come se avessero dormito dentro ai vestiti che indossano, o presi direttamente dal bidone della spazzatura  (lo stesso nel quale hanno gettato la loro dignità).

Uomini che dicono che gli abiti sono per vecchi conformisti perciò si infilano la copia esatta prodotta in serie di una giacca da boscaiolo del diciannovesimo secolo nella speranza di sentirsi diversi e autentici.

Uomini che seguono le mode e si sentono fighi, senza capire che le mode sono per le masse mentre lo stile è di elite. Seguire la moda è facile, la moda è per chi non ha nulla da esprimere di sè, perchè è la moda che ti dice cosa indossare e quando indossarlo, facendoti diventare parte di una tribu’ di cloni.

Lo stile è quello che ti eleva, che ti rende diverso unico e speciale, perchè c’e’ qualcosa di tuo, c’e’ la tua testa, il tuo pensiero, e questo processo è molto più faticoso che indossare quello che indossano tutti nello stesso identico modo, come un copia ed incolla.

Per questo lo stile è speciale, perchè è il tuo marchio di fabbrica.

Come Trovare Il Proprio Stile (O Migliorarlo)

In questo post parlerò specificatamente per quanto riguarda l’abbigliamento, anche se mi piacerebbe poi parlare di altre componenti dello stile in un altro articolo. Fatemi sapere se la cosa vi potrà interessare, nei commenti.

Il Primo Passo  è: ISPIRAZIONE

Ok. lo so che precedentemente vi ho detto che lo stile è personale e non si può copiare. Ma qui sto parlando di ispirarsi a qualcuno, non di copiarlo dalla testa ai piedi. Lo stile nasce sempre , o nella maggior parte dei casi, ispirandosi a qualcuno che si ammira e che piace, non solo per quanto riguarda l’abbigliamento.

Ispirarsi a qualcuno che si ammira è una buona cosa, ma poi la strada la dovrai percorrere tu, ispirarsi serve per allenare l’occhio ed il gusto ma poi dovrai prendere un’altra direzione, la tua,  e staccarti dalla semplice imitazione e quindi passare dall’essere “una copia”, ad essere “l’originale” .

Prendete ispirazione dai film, anni 50 e 60,  o ambientati in quegli anni quando ancora esisteva lo stile. (in realtà anche quelli precedenti, ma non voglio calcare troppo la mano. Persino Stanlio ed Ollio avevano più stile di certi personaggi che vedi oggi)

stile nei film

Imparate cosa è adatto per il giorno, per la sera, per la città per la campagna e per il business, è un buon inizio ed è anche divertente e rilassante. Non hai idea di quanto stile tu possa imparare dai film degli anni 50 e 60.

Regole di stile e di eleganza, ma meglio sarebbe dire di buon senso, spesso dimenticate, che possono essere input per migliorare il proprio abbigliamento ma anche una spinta a trasgredirle con consapevolezza.

I film non solo sono utili per osservare un outfit o un suo dettaglio  ma sono molto utili perchè forniscono molte altre tracce che sono in generale la classe sociale, l’età, la personalità l’occasione, sia nel corso di specifiche azioni sia per il raggiungimento di obiettivi specifici.

Se si presta attenzione a questi dettagli si avranno molte informazioni utili a comprendere l’abbigliamento maschile, in  generale.

E’ importante fare attenzione sempre al contesto in cui si colloca un determinato outfit o capo di abbigliamento.

Se un determinato personaggio indossa un tight, ad esempio, sarà utile chiedersi il perchè lo sta indossando, chi rappresenta, quale è la sua classe sociale, qual’è l’occasione, in che luogo e a che ora.

E’ molto piu’ utile sapere in quali occasioni,  dove e con chi viene indossato un outfit specifico, piuttosto che sapere il decennio specifico in cui gli uomini erano soliti indossarlo.

Quando si va a vedere un film bisognerebbe riuscire a farlo in maniera molto piu’ consapevole e cioè cercare di avere un occhio critico che va al di la’ della storia vera e propria. Questo serve sia per imparare a vestirsi sia per fare shopping. Ci sono molte cose specifiche a cui fare attenzione nei film e soprattutto in determinati film, per allenare l’occhio ed il senso dello stile, che per ragioni ovviamente di tempo e spazio (di solito questa parte di corso dura quasi due ore) non è possibile approfondire, ma che, se avro’ il piacere di averti nel mio corso online di Novembre “Vesti Il tuo Stile”, ti sarà illustrata nei minimi dettagli.

stile nei film

Riviste. Un buon punto di partenza  sono sempre le riviste per uomini (escluse quelle hot).

Non dovete prendere tutto per oro colato quello che leggete all’interno  perche’ altrimenti seguirete la scuola di pensiero : Very  Cool / Very Trendy (e dovrete spendere un sacco di soldi per rinnovare il guardaroba ogni stagione, con il rischio di trovarvi vestiti come un motociclista fuorilegge) ma in riviste come  GQ per i piu’ estroversi e Style per i piu’ classici, potrete vedere uomini in diversi stili. Giusto solo per prendere qualche spunto di moda da aggiungere come chicco di sale nel vostro guardaroba classico.

Televisione.

Non le pubblicità, nemmeno i reality (per carità, che se siamo sfigati, il primo buzzurro che viene eliminato ce lo ritroviamo a fare il fashion blogger nel giro di una settimana!) o i varieta’ dove lo stile o e’ puramente di scena, oppure …questo sconosciuto!

Ma piuttosto programmi tipo dibattiti su argomenti seri,  in cui abitualmente le persone vestono con un certo decoro anche casual  ma in modo curato. Ho notato che anche nei dibattiti o le dirette sportive di calcio e automobilismo spesso si notano uomini ben vestiti. Allenatori o ex calciatori possono essere esempi da seguire. (i calciatori in eta’ più matura smettono di seguire le mode e adottano uno stile piu’ personale). Evitate di fidarvi di alcuni programmi dove si parla di stile, specialmente quelli nati in tempi molto recenti, perchè non di rado ho notato da cio’ che indossa lo  stesso mentore in questione, che è lui il primo ad aver bisogno di un bel ripasso sullo stile da adottare.

sportivi con stile

Storia.

L’abbigliamento maschile di 100 anni fa, magari non sarà nel nostro migliore  business style, ma non e’ cambiato molto.

L’abbigliamento del  Duca di Windsor, non è certamente adatto  agli affari di tutti i giorni, ma potete ancora imparare  dalla vestibilità, dall’abbinamento di colori e fantasie che egli sceglieva, e i diversi tipi di tessuto che usava nei diversi periodi dell’anno.  Cioè tutte le basi del saper vestire, ancora valide nell’abbigliamento dei giorni nostri, cosi’ come erano nel 1930.

stile e storia

che guardare non basta. Bisogna osservare!

Se per strada noti un ragazzo od un uomo dal look interessante, soffermati a pensare che cosa è che lo rende interessante: osservalo (ho detto osservalo non lo devi fissare!) nella sua totalità: come ad esempio il suo taglio di capelli si integra con l’outfit e la sua forma del volto o altre caratteristiche del viso che sono in armonia con l’intero outfit. Questo e’ solo un esempio, per farti capire  che quando vedi qualcosa che ti  colpisce piacevolmente, non è mai merito di un singolo particolare, ma piuttosto come quel particolare è inserito bene nel contesto.

Al contrario, poniti le stesse domande quando noti un uomo o ragazzo con un look davvero orribile. Soffermati a pensare che cosa lo rende cosi’ sgradevole alla vista: forse indossa troppi colori che fanno a pugni fra di loro? O forse perche indossa roba sgualcita e troppo larga/stretta per la sua corporatura?

Se fai questo esercizio, le tue riflessioni rimarranno stampate nella tua mente e potrai prenderle sempre di esempio quando comporrai i tuoi outfit. Prova a farlo, vedrai che il tuo senso dello stile aumenterà drammaticamente.

Non Credere Alle Menzogne e Vai Dritto All’Obbiettivo

Non lasciatevi ingannare da affermazioni o pensieri quali:

“Comodo E’ Meglio”,

perchè farete  la fine di certi uomini che a 40-50 anni vanno ancora in giro con jeans scoloriti felpa e scarpe da ginnastica e capellino da baseball (senza avere nemmeno il buon gusto di levarlo quando entrano in un posto chiuso e ancor peggio a tavola al ristorante!) 

Questi non sono uomini che hanno in mano la loro vita, che lottano per conquistarsi la loro fetta di successo ma sono uomini destinati a confondersi con i loro simili e godersi l’invisibilità.

Inutile dire che oggi con Internet si trovano un sacco di siti dove vengono dati consigli per l’uomo su come vestire meglio, e credo che questo sia un buon segno, perche’ evidentemente nell’uomo del 21 secolo si  è risvegliato un interesse per la propria immagine, il che fa ben sperare.

Infatti oggi ci sono uomini che desiderano migliorare il loro aspetto, non per vanità, ma perche’ hanno capito come questo sia importante e come risulti uno scorciatoia rapida per distinguersi dalla sciatteria dilagata.

Vestirsi, non dico bene ma quanto meno in modo appropriato,  tra l’altro, è molto economico e molto semplice. Ed è già un buon inizio che dirige verso lo stile.

Saper vestire bene richiede tempo, pratica, pazienza e rischio.
La maggior parte degli uomini non sono adeguatamente istruiti su come utilizzare in modo efficace la loro immagine , e alcuni trovano imbarazzante o umiliante ammetterlo.
L’ego maschile in generale è portato a sentirsi investito della capacità di eccellere nel maggior numero di settori possibile. Ammettere di non sapersi vestire, soprattutto perchè è un’azione che ripetono da anni,  è difficile e minaccia l’ego. Quindi la maggior parte degli uomini preferisce pensare che non sia necessario saper vestire in quanto cosa futile e di nessuna utilità.

Forse sapete già che il cervello dell’uomo reagisce in modo diverso ad alcuni stimoli rispetto a quello delle donne.  Ora non sto al momento a spiegarvi il perche’, in quanto  lo esamineremo in Stile Persuasivo Il video corso free che è online in questo momento – come non sei iscritto? Iscriviti alla fine di questo articolo ), ma in generale (ovvio che ci sono le eccezioni) le donne, quando si vestono hanno come obbiettivo quello di piacersi e di piacere,  mentre l’obbiettivo degli uomini è quello di ottenere rispetto.

Ma quale rispetto potrai mai avere se vai vestito come un un galeotto fuggito da Sing Sing? Forse al limite qualcuno si troverà paura.

Affidati Ad Un Mentore Di Comprovata Esperienza

Un mentore ti aiuta riconoscere  gli errori ed i successi in modo che si possano tralasciare i primi e continuare a lavorare sui secondi.

Un buon mentore  saprà  anche motivarti quando non sei in grado di farlo da solo.

Il rapporto mentore/discente ha una comprovata efficacia in tutti i settori. Dalla finanza al fitness, dal business alla boxe, tutti gli uomini possono imparare da chi ha avuto già una lunga esperienza sul campo, da chi sa come farti evitare gli errori  ed è in grado di applicare il giusto equilibrio tra pressione e incoraggiamento per garantire il successo del suo studente.

style coach

Se scegli un mentore non commettere questi errori, che fanno in molti, ti parlo per esperienza diretta.

Alcuni dei miei clienti che sanno quanto preziosa sia l’esperienza con un mentore che ti spiana la via, cercano di mantenere vivo il rapporto, perchè sanno bene che non si risolve tutto con una consulenza o con una sessione di shopping, in quanto con l’andar del tempo si incontrano atre difficoltà altri dubbi e lo stile evolve con le persone. In questo modo tengono vivo il rapporto e ottengono anche qualche consiglio in più sulla strada.

Per avere il massimo dal tuo mentore (ricorda che è una persona che ne sa molto più di te e conosce i trucchi del mestiere) cerca di massimizzare la relazione. Uno dei modi migliori e quello di tenerlo aggiornato sui tuoi progressi, questo fa in modo che di tanto in tanto tu possa anche chiedere dei consigli al volo (senza esagerare) : In questo modo lo gratifichi perchè sa di aver fatto un buon lavoro e tu continui ad avere contatti, e qualche piccolo consiglio illuminante che ti potrebbe far risparmiare centinaia di euro. Basta poco per avere stile nella vita, ed in questo caso ti fa anche risparmiare.

ORA CHIARIAMO UNA COSA

Esiste un detto che dice” gli abiti fanno l’uomo ” con il quale sia ben chiaro sono completamente in disaccordo. C’e’ pieno al mondo di ottimi uomini che vestono da far schifo ed altrettanti cattivi uomini che vestono impeccabilmente.

Ma qui,  l’obbiettivo è  quello di essere ottimi uomini ben vestiti.!

Lo stile è l’abito dei pensieri
e un pensiero ben vestito, come un uomo ben vestito,
si presenta molto meglio. (Conte di Chesterfield)

Perchè gli uomini non sanno vestire

Credo che essenzialmente sia colpa delle madri 🙂 Non se la prenda nessuno, perchè lo intendo  in senso ironico naturalmente, e poi non si tratta di cosa grave 🙂

Le madri in generale tendono a curare molto di più l’abbigliamento delle femminucce, insegnando loro gli accostamenti dei colori e spiegando cosa si abbina a cosa. Ai maschi in generale questo non viene insegnato, gli si dà un qualcosa da indossare e senza tante storie, e per lo  più i maschietti passano la loro infanzia (periodo in cui si è più ricettivi agli insegnamenti) mascherati da zorro o da spiderman  da ninja o da Totti con un bel 10 stampato sulla schiena della maglietta. Credo che questo sia uno dei motivi che abbia generato tanta confusione nella testa dei maschi che sono stati costretti ad evolvere il loro  stile, in modo approssimativo (probabilmente sfogliando la Gazzetta dello Sport) senza nemmeno conoscere il concetto di outfit

Per Favore Uomini  Riappropriatevi dello stile per distinguervi. Il mondo ne ha bisogno, voi ne avete bisogno.

Non fatelo quando ormai sarà troppo tardi, perchè le brutte abitudini sono difficili da sconfiggere. Non rimandate è oggi il momento, non domani!

Quindi Ricapitolando Per aumentare Il Proprio Stile (o trovarlo) Un Uomo Deve, in questo ordine:

  1. Conoscere sé stesso, i propri bisogni, desideri ed avere un obiettivo preciso da raggiungere, per determinare cosa si voglia esprimere con il proprio abbigliamento
  2. Ispirarsi ad una persona (amico, famigliare, vip, musicista, politico ecc.ecc.) che ha uno  stile che ammirate e sentite molto vicino al vostro
  3. Osservare e non guardare ..vetrine, .. immagini,.. film, uomini sconosciuti che attirano la vostra attenzione per un bel/brutto look
  4. Affidarsi ad un mentore per velocizzare il processo, essere rassicurato e saltare gli errori.

E Voi a che punto siete con il vostro stile? Avete già fatto tutti questi passi oppure siete ancora confusi? Ho dimenticato qualcosa? Fatemi sapere nei commenti quale è il vostro problema che rallenta la crescita del vostro stile.

MA NON È FINITA QUI! PERCHE’ CONTINUEREMO A PARLARE ANCORA DI STILE E VI FARO’ TOCCARE  (ANZI VEDERE) COME SI POSSANO OTTENERE RISULTATI ALLA VELOCITA’ DELLA  LUCE APPLICANDO QUESTE E MOLTE ALTRE STRATEGIE ED IN PIÙ HO PREPARATO UN MEGA SUPER BONUS

SCOPRI COME 7 UOMINI HANNO TROVATO STRATEGICAMENTE IL LORO STILE ED UN GUARDAROBA CHE LO RAPPRESENTI IN POCHE SETTIMANE, VIDEO LEZIONE RISERVATA E  GRATUITA DI 1 ORA E 59 MINUTI! CLICCA QUI

Grazie per avermi letto fino a qui.

4 Comments

  • Daniele

    Reply Reply 25/10/2015

    Buongiorno Simonetta.

    Ho provato ad iscrivermi alla tua newsletter, ma non ricevo la tua E-mail relativa alla conferma.

    Rimango in attesa di un tuo positivo riscontro.

    • Ciao Daniele è un problema che è sorto ieri sul server di invio della mail con l’omaggio. Tutti gli iscritti di ieri infatti mi appaiono come non confermati. Al momento non posso intervenire direttamente, pero’ posso aggiungere i vostri indirizzi in una lista a parte temporanea. Quindi fra pochi minuti riceverai una mail da parte mia con l’omaggio e poi successivamente potrebbe essere che riceverai una mail di conferma dell’iscrizione alla news letter. Se sei interessato confermala per ricevere ulteriori bonus che ho riservato alla mia lista, altrimenti se non ti interessano ignorala. Mi spiace per il disguido non dipendente dalla mia volontà. Guarda nella casella mail (eventualmente anche nella posta indesiderata) entro mezzora dovresti ricevere la mia mail che sto inviando a tutti gli iscritti di ieri con all’interno il vostro omaggio. Ti chiedo, se hai poi un paio di minuti di confermarmi di averlo ricevuto. Grazie per l’interesse. Simonetta

  • Alberto

    Reply Reply 18/10/2015

    Parole sante, per molti anni ho pensato a curare altri aspetti della mia vita, e con il tempo e i consigli ho compreso che lo stile è’ composto da più cose,per quanto riguarda l’abbigliamento la fortuna o il desiderio di cambiamento mi ha fatto incontrare Simonetta, sembra assurdo e a volte scontato ma spesso nei negozi viene proposto una miriade di cose dove spesso in questa trasformazione si vorrebbe acquistare tanto per avere subito un riscontro, e invece non si deve avere fretta ma come per tutte le cose tempo e osservazione insegnano molto, Simonetta dice osservare perciò’ non è meglio prima di buttarsi negli acquisti impulsivi per voler cercare il successo immediato che non arriva e non arriverà’ provare ad immaginarlo nella propria mente???? Abbiamo modelli di persone davanti a noi ogni giorno, per le strade come in TV come la carta stampata, ma la decisione dipende da cosa facciamo nella vita,come passiamo il tempo che luoghi frequentiamo, fermarsi un attimo a pensare ti dà già risposte,consiglio a tutti e anche ai neofiti di incominciare dal fit=taglia giusta che calzi a pennello, che sia un vestito una shirt,un pantalone ecc ecc,poi ai colori che non devono necessariamente essere sgargianti ne’ troppo spenti ma abbinati bene. vedrete che è’ un buon inizio per cominciare un percorso che lo farà’ diventare tutto in discesa, e ricordare che lo stile non si copia ma prendere spunto per migliorarsi per poi adattarlo al meglio al nostro stile di vita è la cosa migliore.un saluto Alberto?

Leave A Response

* Denotes Required Field