Come Fare Il Nodo Alla Cravatta: Nodo Orientale

come fare il nodo alla cravatta

NODO ORIENTALE

  • Dimensioni : Piccolo
  • Simmetria : Visibilmente asimmetrico ( matematicamente simmetrico)
  • Difficoltà : Facile
  • Formalità : Business – Casual – Social
  • Colletti consigliati : Italiano ,  Button Down

Questo nodo di cravatta in realtà è conosciuto con diversi nomi. Tradizionalmente era conosciuto come Nodo Orientale per la sua popolarità in Cina (dove è il modo più comune di annodare una cravatta), ma ai giorni nostri viene preferibilmente chiamato “Nodo Piccolo”

E’ anche conosciuto come  ”Nodo Kent“, un termine con origini incerte utilizzato principalmente in Gran Bretagna.

Tutti e tre i nomi si riferiscono al medesimo nodo, ma tra questi probabilmente il piu’ conosciuto in Italia è “Nodo Piccolo”

Il Nodo Piccolo, come dice il nome,  è il più semplice ed il più piccolo tra tutti i nodi di cravatte.

E’ l’ideale da fare su cravatte un po’ più corte del normale in quanto la sua realizzazione implica una quantità limitata di tessuto e su cravatte un pò più corpose se si vuole aggiungere un pò di spessore al nodo.

La forma del nodo piccolo è simile al Four in Hand , ma meno allungato.

È tecnicamente considerato un nodo simmetrico, poiché per realizzarlo si effettuano lo stesso numero di giri sia da una parte che dall’altra, ma visivamente  è leggermente obliquo, infatti da un lato il nodo sembra più lungo ed inclinato. 

NOTA: Il Nodo Piccolo non si disfa da solo, ma bisogna disfarlo completamente eseguendo le mosse in senso inverso a quelle utilizzate per realizzarlo.

Questo potrebbe risultare fastidioso per gli uomini abituati ai nodi  come il Four-In-Hand che si disfano semplicemente tirando la cravatta al di fuori del nodo, dall’alto.

 

Come Realizzarlo:

  • Appoggiare la vostra cravatta attorno al collo rivolta al contrario. La pala grande deve scendere sulla vostra sinistra  mentre quella sottile alla vostra destra.
  • Incrociare la pala grande al di sotto di quella sottile in modo da creare una specie di X sotto al vostro mento. In questo modo avrete la pala grande sulla vostra destra rivolta al contrario
  • Portate la pala grande orizzontalmente sopra a quella sottile – da destra verso sinistra – e infilare un dito al di sotto dell’incrocio passando la pala grande al di sotto e verso l’alto. 
  • Fate passare la pala grande dentro all’anello formatosi
  • Aggiustate il nodo tirandolo verso l’alto

 

 

come fare il nodo alla cravatta

Facebook

2 Comments

  • Roberto

    Reply Reply 28/06/2014

    Buongiorno Simonetta,
    vorrei farle alcune domande riguardo il prodotto Stile Restart ma non trovo la sezione apposita per cui chiedo qui.

    L’ebook “stile restart” è indicato anche per i giovani tipo sulla trentina d’anni?

    Poi In quest’ultimo periodo sto scoprendo ad esempio dei fashionblogger..e mi piace molto come veste “Mariano di Vaio”.
    Questo ebook può aiutarmi a vestirmi indicativamente verso quel tipo di look?

    grazie,
    Roberto

    • Buongiorno Roberto la ringrazio per l’interesse. L’ebook Stile Restart è un manuale essenzialmente per principianti che vorrebbero vestire meglio ma non sanno da che parte iniziare.
      Per come e’ strutturato e per la semplicità di linguaggio e’ rivolto piu’ ad un pubblico al di sotto della trentina e offre le basi classiche per spianare la strada verso un proprio stile. Non credo sia cio’ che lei intende.

      Se le piace lo stile del Fashion Blogger l’unica cosa che le consiglio è quello di cercare di osservare ogni suo look e di porsi delle domande su ogni capo e accessorio che indossa del tipo:

      quali colori sono stati abbinati
      quali tessuti
      quale ampiezze
      che tipo di scarpa
      che tipo di altri accessori che colori ecc. e cercare di capire piano piano le tecniche utilizzate
      E poi
      quali sono i colori propri della persona
      sono simili ai suoi?
      e la corporatura?
      Quello che indossa lui starebbe bene su di lei?
      Beh ci sarebbero molte altre domande da porsi tutte quelle che le vengono in mente e che le possono far sviluppare l’occhio a quel determinato stile.

      Con un esercizio costante di questo genere potrebbe poi iniziare a sperimentare utilizzando capi similari magari non troppo costosi (in modo che se fa errori le costeranno molto meno) per vedere se riesce al contempo a ricreare qualcosa di similare ma piu’ personale e adatto alla sua persona.

      Le posso suggerire un blog gestito dalla Signora Negri http://stilestili.com/ che ha in vendita un ebook che si intitola: Copia il Divo o qualcosa di similare. Io non ho avuto occasione di leggerlo, ma siccome gli argomenti trattati sono più orientati al Fashion, potrebbe esserle utile, ma ripeto, non avendolo letto e non conoscendo personalmente la Signora lo prenda solo come un suggerimento e non come una garanzia.

      Simonetta

Leave A Response

* Denotes Required Field