Stile in Società : Scegliere il Vino al Ristorante e Decifrare Il Codice Dei Bicchieri

come scegliere il vino al ristorante

Alla fine dell’anno ho pubblicato un post che voleva essere un po’ piu’ leggero del solito con lo scopo di rammentare alcune regole di buone maniere da mantenere a tavola.

Ho ricevuto molte mail specialmente dai miei lettori più giovani che mi hanno fatto domande specifiche sui vari comportamenti da tenere in svariate occasioni, per non commettere passi falsi.

Ho pensato che allora ci fosse anche bisogno di inserire un rubrica nel blog dedicata  allo stile in società, per chi ha voglia di conoscere certe regolette, o chi le vuole rispolverare. Coloro che, invece, già ne sono a conoscenza possono ignorare questa sezione

E’ solo un grande piacere rispondere a tutte le domande che mi vengono poste al riguardo, tanto più che avere stile, non vuol dire solo essere ben vestiti.

Una delle domande che mi è stata posta più frequentemente, puo’ sembrare strana, ma in verità denota quanto la non conoscenza di alcuni dettagli, che possono sembrare non servire a nulla, possano invece influire sullo stile di vita.

E’ assurdo evitare certe situazioni solo perche’ non si sa come muoversi all’interno di esse, privandosi anche di qualche piacere che la vita ci può offrire.

L’argomento di oggi si basa su questo: come ordinare una bottiglia di vino al ristorante, quando non si sa da dove iniziare.

Poiche’ è altrettanto importante saper utilizzare e conoscere i bicchieri giusti ho correlato:
Decifriamo il codice dei bicchieri, forme e utilizzo.

Consigli in linea generale, perchè non sono una sommellier, ma amo il buon vino che a tavola è uno degli elementi piu’ importante della convivialità.

ORDINARE UNA BOTTIGLIA DI VINO AL RISTORANTE 

Ordinare una bottiglia di vino al ristorante puo’ diventare motivo di imbarazzo soprattutto se non ve ne intendete e tocca a voi sceglierlo e quando, magari, siete  in compagnia di una bella signora o ragazza, potrebbe intimidire se non si e’ esperti.

La prima cosa da individuare è su che cosa sia basata la vostra cena o pranzo.

Una semplice regola vuole che carni rosse e piatti saporiti siano accompagnati da vini rossi, ed invece piatti delicati, carni bianche e pesce siano accompagnati da vino bianchi. Non è sempre così ma questa è la regola nella maggior parte dei casi. Esistono leggere sfumature un pò più difficili da comprendere e anche per me spiegarle. Comunque con queste due regole in testa, la strada verso la scelta giusta è piu’ agevolata. Certo ci vorrebbe una conoscenza di tutte le caratteristiche dei vari vini, ma quella si impara con l’esperienza, con l’eta’ o quando si è depressi davanti al bancone dei vini al supermercato ….o seguendo un corso specifico…

vino bianco o vino rosso?

Vino Bianco o Vino Rosso?

A questo punto deciso se rosso o bianco a seconda del tipo delle portate  che avete scelto, dovrete scegliere il tipo di vino. Se non ne sapete proprio nulla potete dare una rapida scorsa alla carta dei vini e individuata la fascia di prezzo che più vi è consona, indicatene uno (da qualche parte bisogna pure iniziare) e se poi non vi piacerà lo bandirete dalle scelte future.

L’assaggio e’ un rituale al quale non potrete sottrarvi.

Dopo aver aperto la bottiglia è possibile che il cameriere vi porga il tappo: prendetelo in mano guardatelo con cura e assicuratevi che non presenti difetti e non sia eccessivamente asciutto, ma non annusatelo. A questo punto il cameriere vi verserà una piccola quantità di vino nel bicchiere.
Osservate il colore del vino mentre viene versato; portatelo all’altezza degli occhi per guardare la limpidezza e la trasparenza.

la scelta del vino

La Scelta Del Vino

Ora abbassate il bicchiere e inclinatelo di circa 45 gradi, questo serve per valutarne il colore.
Il sapore del vino non ha nulla a che vedere con il suo colore; il colore ne determina l’invecchiamento: i vini rossi diventano piu chiari, i bianchi più scuri.

Fate roteare lentamente il bicchiere di vino rosso per sprigionarne gli aromi ma soprattutto per valutarne la struttura e il corpo: con l’esperienza imparerete a leggere gli anelli e le lacrime che si formano all’interno del bicchiere: a grandi linee tenete presente che più fitti sono gli anelli maggiore e’ il tasso alcolico.

Se avete ordinato dello champagne o del prosecco cio’ che dovrete osservare è il numero e la persistenza delle bollicine (perlage).

E’ solo a questo punto che potrete passare al’esame olfattivo.

scegliere il vino

Valutare il colore

Dopo aver fatto roteare nuovamente il vino infilate il naso nel bicchiere e annusate: non si devono sentire odori del tipo: muffa da non confondere con l’odore del tappo, sherry provocato dall’ossidazione, oppure sentore di zolfo.
Se il vino non presenta nessuno di questi difetti evidenti potrete assaggiarlo e confermare se va bene o meno.

Questo è un rito che nelle vere degustazioni è molto elaborato soprattutto per vini molto pregiati. In tutte le altre occasioni bisogna non esagerare e non tenere il cameriere in sospeso per piu’ di di qualche secondo per non creare inutili imbarazzi.

Le Fasi di Valutazione del Vino

Le Fasi di Valutazione del Vino

DECIFRIAMO IL CODICE DEI BICCHIERI

La forma del bicchiere è altrettanto importante.Ogni bicchiere infatti ha una specifica funzione. La prima distinzione va fatta tra due categorie di bicchieri: quelli a stelo, più classici e formali, e quelli senza stelo. Ormai se ne vedono di varie forme, colori e materiali, ma comunque il calice di cristallo è più indicato per la degustazione dei vini di cui è necessario poter apprezzare sapore, odore e colore.

 

Flute: calice allungato ideale per lo champagne perchè’ consente alle sue bollicine di salire lentamente in superficie. Ideale per “le bollicine” degli aperitivi.

flute

Flutes

Calice da vino bianco: gambo lungo e sottile, piede piccolo calice alto e non troppo panciuto.

calice vino bianco

calice vino bianco

 

Calice da vino rosso:ha il calice piu’ panciuto e un’apertura piu’ ampia di quello per il vino bianco.

calice vino rosso

calice vino rosso

 

Balloon: piede largo, coppa molto grande e panciuta che si chiude leggermente in alto. Perfetto per le degustazioni perche’ permette il movimento circolare che sprigiona gli aromi del vino. Ideale per i rossi preziosi.

balloon per vini preziosi

ballon per degustazione di vini pregiati

 

Coppa: stelo medio apertura larghissima poco profondo generalmente usato per lo champagne, è più elegante del classico flute.

coppa per champagne

coppa per champagne

 

 Bicchierini da grappa:possono essere con o senza stelo ma di dimensioni molto ridotti.

bicchierino da grappa

bicchierino da grappa

 

Napoleon: bicchiere con stelo corto e calice panciuto piacevole da stringere nel palmo per scaldarne il contenuto in genere cognac.

bicchiere napoleon

napoleon per cognac

 

 Daisy: è il bicchiere da rum

daisy bicchiere da rhum

daisy bicchiere da rum

Bicchieri da vodka: sono stretti cilindri di vetro robusto poiche’ vanno tenuti nel freezer per consentire un consumi ghiacciato della bevanda.

bicchieri da vodka

bicchieri da vodka

Tumbler: bicchiere da whisky, è senza stelo, in due versioni, o alto e stretto o basso e largo, quadrato o rotondo. 

tumbler da whisky

tumbler da whisky

About Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,
About The Author

Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,

Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field