Guida Alle Calze da Uomo

guida alle calze da uomo

Una Breve guida alle calze da uomo:
come sceglierle, come indossarle e come abbinarle (video)

Le calze sono un interessante pezzo di abbigliamento eppure gli uomini vi prestano così poca attenzione.
Le calze proteggono i piedi dalle abrasioni, permettono la traspirazione e tengono il piede al caldo e sono un piccolo dettaglio in grado di mandare all’aria qualsiasi outfit se non sono scelte con cura e possono anche essere elemento di distrazione per il vostro interlocutore.

Per cui vediamo alcune regole di base da osservare per non fare il famoso passo falso.

Partiamo dalla prima regola quella più semplice che vi metterà nella safe zone nei momenti di indecisione.

  • Regola nr 1: le calze devono rispettare il livello di formalità del vostro outfit.

Le calze da uomo hanno una loro gerarchia di formalità:  

  • Colore: più sono scure e più sono formali
  • Consistenza: più sono sottili e più sono formali
  • Texture: più sono lisce e più sono formali

Le calze infatti possono essere lisce o formare delle costine. Anche queste incidono sul loro grado di formalità.Se il tessuto della calza e’ completamente liscio, sarà più elegante, e comunque adottabile nel business look.
Le calze a costine sono perfette, ma ricordate che, più larga è la costina e meno formale ed elegante sarà la calza

Quindi per fare un esempio se indossate un abito da sera, le calze dovranno essere scure, fini e lisce (cioè senza costine). Se indossate abbigliamento da week end in campagna le calze dovranno essere più spesse e potranno avere costine piuttosto larghe.

calze sportive

  • Regola nr 2: indossare sempre calze lunghe

Questa regola è basata sulla convinzione che un gentiluomo non dovrebbe esporre la gamba nuda involontariamente. Un po’ arcaico, lo so, ma che preserva dal mostrare come un flash accecante la pelle bianca e pelosa che si intravede tra calzino e pantalone scuro, che non è mai un bel vedere..

 

  • Regola nr. 3: mai risparmiare sulle calze

Le calze dovrebbero essere pregiate e in buono stato. Sono uno degli articoli più economici a cui si possa associare l’idea di lusso. Un paio di calze da 30 euro può farvi sentire un vero principe.

COME ABBINARE LE CALZE

Una delle domande piu’ frequenti è quella al riguardo dell’abbinamento del colore della calza:

«Le calze vanno abbinate ai pantaloni o alle scarpe?».
La risposta è: a nessuno dei due.

Certo è  che la regola di abbinare la calza al colore del pantalone è corretta, ma solo per mettervi nella safe zone, e cioè per non sbagliare soprattutto quando si parla di abbigliamento business. 

La regola di abbinare il colore della calza al colore del pantalone esiste ed e’ buona norma osservarla quando non si è molto sicuri soprattutto  nell’abbigliamento business/elegante, ma nell’abbigliamento informale è appena sufficiente.

Cerca di essere fantasioso (entro certi limiti) nella scelta delle calze perche’ in questo accessorio si puo’ iniettare un po’ del proprio stile personale.

Indossare calze solo in tinta unita e’  un po’ noioso , e’ come avere le cravatte sempre e solo in tinta unita. 

In questo video spiego come andare oltre alla famosa regola generale.

 

MATERIALI

 

Lana

 

Le fibre di lana mantengono il piede caldo e sono un deodorante naturale, che è il motivo per il quale le calze di lana possono essere indossate sempre:  di lana sottili in estate e quelle più spesse nella stagione fredda. Le fibre sintetiche sono talvolta aggiunte per la lana per migliorare la forma e aiutare i calzini mantenere la loro forma. Oggettivamente parlando, ciò non altera le qualità di lana.

 

Cotone

 

Per molti uomini, il cotone è il materiale  preferito. Il cotone pero’ non trattiene il calore per cui non e’ adatto di inverno ed è il materiale preferibile per le stagioni più calde.

 

Seta

 

Le calze di seta sono sempre state un segno di eleganza ed esclusività. Al giorno d’oggi, sono principalmente indossate con abiti da sera. Tuttavia, la seta è spesso mescolata con la lana, creando un materiale che è principalmente adatto da indossare con abbigliamento business

 

Cashmere

 

Il  Cashmere, come la seta, è sinonimo di  lusso. E’ molto caldo e morbido, ma e’ difficile da mantenere, e bisogna stare attenti ai lavaggi. 

Qualche Consiglio:

 

  • Le calze di cotone non devono essere molto spesse. e devono essere di qualità per evitare che si ritirino. 
  • Attenzione anche alla taglia non è detto che quella unica vada bene per tutti. Le calze taglia unica spesso si bucano o si appallottolano sotto la pianta del piede. 
  • Le calze in lana sono le più confortevoli e tengono caldo il piede e fungono anche da deodorante naturale. Esistono anche lane estive sottili anche se, sicuramente il cotone è più fresco ed è l’ideale per la primavera/estate. 
  • Se optate per la lana, considerate anche che è possibile optare per quelle che contengono una piccolissima quantità di lycra che serve a renderle più elastiche e le preservano anche dal restringimento durante i lavaggi. Normalmente piccole quantità di sintetico (meno del 5%) non alterano le caratteristiche della lana.
  • I filati poco assorbenti sono una delle cause dell’odore sgradevole dei vostri piedi, perciò evitate tutte le calze sintetiche.
  • Le calze di buona qualità andrebbero lavate a rovescio.

SENZA CALZE

Il look senza calze e’ molto fashion al momento. In tutti i luoghi, dalle riviste patinate alla tv, si vedono uomini senza calze anche in abito business.

Ma e’ realizzabile nella vita di tutti i giorni che un uomo possa vestirsi , per il suo intero guardaroba, senza indossare le calze?

Esistono delle calzature con le quali non si dovrebbero mai indossare le calze, nemmeno ci fossero 10 gradi sotto lo zero. Ad esempio le scarpe da barca.

Anche semplici sneaker in tela, stanno meglio senza calze, infatti  come per le scarpe da barca, le sneakers hanno una natura sportiva, uno stile da aria aperta e si collocano bene in un look casual senza le calze.

Queste sono le scelte ovvie, in quanto sono scarpe che non sono nate per essere indossate in un contesto formale od elegante. Fanno parte di quelle calzature classico evergreen, al di sopra delle mode, che non richiedono  sforzi mentali per essere indossate

I problemi possono nascere quando parliamo di calzature da citta’. Esistono calzature che si indossano in situazioni piu’ formali, spesso in contesto business.

  • Ad esempio le Derby, calzature semi formale giuste per l’ufficio.
    Nella stagione calda si possono indossare derby estive, in tela – o in tela e pelle – senza calze, ma osservando almeno questa regola: essere vestiti in modo complessivo casual o almeno non essere vestiti per incontri di business.
  • Mocassino e mocassini a pantofola, sono un’altro tipo di calzatura che si adattano ad un look senza calze.
    Soprattutto nella stagione calda, con un paio di pantaloni in lino, una camicia a righe ed un blazer blu, si crea un insieme perfettamente intonato.

mocassini

  • Scarpe business: benchè si voglia mostrare quanto di tendenza sia, indossare scarpe business senza calze, non e’ molto facile.Tuttavia vi sono alcune regole, per chi volesse cimentarsi, che aiutano a non sembrare scappato di corsa da casa dell’amante all’arrivo del marito. In primo luogo il vostro abito, o pantalone e giacca, dovrebbe avere un assetto piu’ contemporaneo di quello che puo’ avere un abito di taglio puramente classico. Una parte del messaggio che si vuole inviare andando senza calze con abbigliamento business e’ quello di trasmettere modernita’, che in questo momento significa abiti di taglio piu’ slim. I pantaloni devono appena sfiorare o essere al di sopra della scarpa. (Taglio pulito asciutto e pantalone molto piu’ corto de classico tradizionale)

senza calza

Questa estetica rispecchia un non convenzionale ma piu’ fresco messaggio business che il vostro look sta cercando di trasmettere e che un abito di taglio piu’ classico non potrebbe fare.

Indossare le calze d’estate

Se da un lato è accettabile il look senza calze, d’altro canto indossare le calze d’estate potrebbe dare un tocco di unicita’, soprattutto quando tutti salgono sul carro dei senza-calze.

Oltre al vantaggio che con le calze giuste potrete creare un look dallo stile unico, pieno di carattere le calze aggiungono un po’ di colore ad un outfit e costituiscono un’influenza contro i dettami della moda.

Grandi sono i benefici di indossare le calze in estate, si tratta di spostare lo stile  sulla zona comfort da quella dell”essere trendy a tutti costi.

Ma indossare la calze d’estate forse richiede un minimo sforzo in piu’ per creare uno stile unico e azzeccato.

Considerate che cosa un paio di calze potrebbe aggiungere al vostro look:

  • un tocco di colore
  • del movimento con una fantasia
  • o semplicemente rinforzare il look che vorreste ottenere.

Assicuratevi di scegliere gli elementi fondamentali del vostro intero outfit prima, e accessoriateli con le calze dopo.

Le calze possono essere usate per fare una dichiarazione forte del proprio stile.

I piu’ giovani preferiranno renderle il punto focale del loro look, e quindi ne mostreranno in grande parte.

Chi le utilizza solo per una questione di comodita’ e di stile piu’ classico – contro tendenza – d’estate, quando di norma si indossano pantaloni in tinta chiara, potra’ sceglierle di un colore piu’ scuro o abbinarle a qualche altro elemento del proprio outfit.

About Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,
About The Author

Simonetta Zamperlini

Digital Style Coach - Esperta In Strategia Dell'Immagine Maschile - Personal Stylist Maschile - Blogger aiuta gli uomini ad ottenere più fiducia, più relazioni e più possibilità di raggiungimento obbiettivi insegnando loro come vestire per comunicare il giusto messaggio, dal 2010. Creatrice di camiciaecravatta.com, corsi e manuali mirati allo stile ed eleganza maschile,

Facebook

10 Comments

  • Riccardo

    Reply Reply 20/07/2016

    Gentile Simonetta,

    le faccio i complimenti per il suo blog, che seguo ormai da anni. Le scrivo per chiederle un piccolo consiglio in materia di calze da uomo. In un ambiente lavorativo molto formale, con abito blu scuro e scarpa Oxford nera, la calza blu scuro è l’opzione più adatta?

    Grazie mille. Un caro saluto.

    • Ciao Riccardo in ambienti business formali, è meglio sempre attenersi alla regola della calza del colore del pantalone. Quindi blu scuro per abito blu e grigia scura per abito antracite. Evitare di indossare la calza del colore della scarpa in quanto rientra nei cosiddetti “scivoloni di stile” che ha il suo fondamento nel fatto che, interrompendo bruscamente il colore del pantalone passando direttamente a quello della scarpa, la gamba sembra più corta. Un caro saluto. Simonetta

  • Luca68

    Reply Reply 05/06/2016

    Grazie Simonetta della risposta, che ne pensa del mio outfit? La giacca è sportiva con tasche applicate,cotone e lino e le scarpe Buch Brogue Marrone chiaro, grazie Luca68

  • Luca

    Reply Reply 14/05/2016

    Buongiorno Simonetta complimenti per il blog, la seguo sempre. Una domanda: Blezer blu doppiopetto, camicia bianca con micro pallini azzurri e pantaloni bianchi che calze abbinare? Scarpe Brogue Derby beige chiaro con suole in gomma. Grazie Luca

  • Paolo

    Reply Reply 29/06/2014

    Ciao Simonetta, desideravo avere una tua opinione riguardo le calze in filo di scozia.
    Inoltre, se possibile, desideravo sapere la tua opinione riguardo questo outfit: Jeans blu abbastanza attillato ma non troppo, cintura marrone, mocassini marroni, camicia rosa (sul salmone) con gemelli semplicissimi (quelli in cotone elasticizzato a pallini), giacca di lino color beige quasi giallo. Suggerimenti per una pochette e colore delle calze? E soprattutto, sono inguardabile? 😀

    • Ciao Paolo non posso sapere se si inguardabile se non ti vedo :-). A parte gli scherzi io terrei la calza blu per equilibrare la parte alta tutta pastello con la parte bassa tutta scura. Poi farei un richiamo nella pochette (che si trova nella parte alta) alla parte bassa per legare il tutto. Preferisco che tu lo faccia nella pochette il richiamo piuttosto che nella calza perche’ e’ piu’ semplice e con la calza, se non azzecchi il colore giusto, rischi di sembrare un po’ troppo variopinto. Invece una pochette di base blu con dei disegnini che richiamino i colori o della camicia o della giacca o di entrambe (non devono essere identici ma solo della stessa famiglia di colore), riequilibri il tutto. A presto. Simonetta

  • Letto l’articolo e guardato il video, m’è sorta una domanda: ne vale davvero la pena? In altre parole ci troviamo in un campo dov’è più semplice sbagliare che non imbroccarla, con una calza blu raffinata andiamo sul sicuro, mentre pure con una fantasia azzeccata c’è sempre il rischio di passare per “frivoli”… Io personalmente uso da sempre la classica calza blu scuro e buonanotte ai suonatori 😉

    • Ciao DAL, ti piace vincere facile 🙂
      Con la calza blu come detto nel video non si sbaglia mai, ma osare qualche volta puo’ essere divertente per alcuni.
      Se l’outfit e’ tutto equilibrato una bella calza diversa dal solito puo’ rendere un outfit speciale.
      Certo bisogna saperlo fare, ma se non si prova e non si rischia un po’ si rimane sempre inchiodati al punto di partenza.

      Come dico sempre l’importante e’ non esagerare e conoscere i propri limiti. Quindi sì alla calza particolare qualche volta, e poi per il resto del tempo calza sobria e classica.:-) Un caro saluto e a presto. Simonetta

Leave A Response

* Denotes Required Field